Renzi Messa Francesco 141004123828
RIFORME 4 Ottobre Ott 2014 1239 04 ottobre 2014

San Francesco, Renzi ad Assisi: «Va' e ripara la mia casa»

Il premier ad Assisi: «La crisi ha cambiato il sistema occupazionale e il modello economico».

  • ...

Il premier Matteo Renzi ad Assisi per la messa in onore di San Francesco.

Le parole di San Francesco sono ancora attuali, e possono essere utili all'Italia. Ne è convinto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, che il 4 ottobre ha celebrato il santo patrono del Paese recandosi alla messa ad Assisi.
«Va' e ripara la mia casa», ha detto Renzi, «è un messaggio che vale anche per l'azione dell'attuale governo per l'Italia, dove ci sono da riparare molte cose, innanzitutto il sistema del lavoro».
Il premier ha proseguito: «Dovremmo fare nostro il concetto francescano della 'perfetta letizia', oggi in Italia molto difficile. Ci deve ricordare uno stile, un modo di vivere. Facciamo uno sforzo per ricordarci che ci chiamiamo Italia e non molliamo nel portare avanti il nostro futuro e la nostra storia».
RENZI: «TFR? STIAMO DISCUTENDO». In serata, Renzi in visita a Loppiano ha incalzato: «Bisogna riflettere sul fatto che la crisi ha cambiato il sistema occupazionale e il modello economico: c'è bisogno di dare risposte concrete, immediate ma anche indicare un percorso per il futuro».
Sulla questione Tfr ha detto: «Stiamo discutendo del trattamento di fine rapporto, qualcuno lo vuole mensile, qualcuno alla fine, c'è il problema delle Pmi. Sono tutte questioni serie e importanti».
SETTIMANA DECISIVA PER IL LAVORO. Il tema del lavoro è destinato a scandire l'imminente agenda del premier. Martedì 7 si siederà per la prima volta, ha annunciato, al tavolo della sala Verde di Palazzo Chigi, per discutere con i sindacati di una legge sulla rappresentazione sindacale, contrattazione di secondo livello e salario minimo. Mercoledì 8 sarà a Milano per il vertice sul Lavoro organizzato da presidente di turno dell'Ue. E nelle stesse ore in cui inizieranno le votazioni a Palazzo Madama, illustrerà le linee della riforma sul lavoro, che punta a far approvare al Senato entro la settimana e in via definitiva in un mese. Per raggiungere l'obiettivo tirerà personalmente le fila della difficile mediazione in corso nella maggioranza sulla riforma. Secondo il metodo che si è dato fin dall'inizio: va bene la discussione, ma a un certo punto bisogna decidere.L'attenzione è ora soprattutto al braccio di ferro in corso nella maggioranza. Entro mercoledì 8 bisognerà trovare la quadratura del cerchio sulla delega lavoro, perché possa essere approvata in settimana.
IPOTESI FIDUCIA. Il mandato di Renzi ai suoi è mantenere l'impegno sui tempi, anche se questo volesse dire mettere la fiducia, che la sinistra dem a gran voce chiede di evitare. Per raggiungere l'obiettivo, ha chiarito a suo tempo il premier ai suoi interlocutori, sarebbe disposto anche a usare lo strumento del decreto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso