EVENTO 10 Ottobre Ott 2014 2054 10 ottobre 2014

M5s al Circo Massimo, Grillo suona la carica

Il leader dei 5 stelle: «Meglio lui di questa finta sinistra». E difende l'Articolo 18.

  • ...

Il grande giorno è arrivato. Qualche migliaio di sostenitori del Movimento 5 stelle si è dato appuntamento al Circo Massimo per il grande raduno convocato da Beppe Grillo.
E lui, il leader genovese, ha attaccato subito il governo Renzi, a partire dalla riforma del lavoro. «Meglio Berlusconi, «che lotta per le sue aziende che quei cazzo di finti amici della sinistra che per 20 anni hanno fatto solo i cazzi loro».
ATTACCO AL JOBS ACT. Critiche forti sulla riforma del lavoro: «L'articolo 18 è un pensiero per il quale i nostri padri hanno combattuto», ha detto Grillo. «L'acqua pubblica, l'istruzione pubblica, la sanità pubblica ci sono perché per centinaia di anni hanno lottato delle persone».
E ancora: «Il Jobs act significa abbassare stipendi: licenzi uno e ne assumi tre con uno stipendio più basso. A Matteo ora direi di essere più veloce a distruggere l'Italia e a buttarci con il culo per terra».
«LEADERSHIP? OGNUNO DI VOI DEVE DIVENTARE ME». E se c'è chi vede una lotta interna per la leadership, Grillo è tornato a ribadire che l'identità del Movimento è un'altra: «Ognuno di voi deve diventare me, ognuno di voi deve andare negli autogrill e fare i comizi. Come quando parli di Bill Gates ti viene in mente un computer, quando si parla di noi dobbiamo fare venire in mente noi. Quello che ci lega è il fatto che ci vogliamo bene ed è la prima volta che in Italia un movimento crea una cosa del genere. Siamo i primi francescani d'Italia». Quindi il grido di battaglia: «Ci prenderemo il Paese»
FUGA SU UN'AUTO ELETTRICA CON CASALEGGIO. Prima di salire sul palco a parlare, Grillo si era reso protagonista di uno show con telecamere e giornalisti ai piedi del palco e di una «improvvisata fuga» con una macchina elettrica insieme a Gian Roberto Casaleggio ai lati del monumento romano.

Molti spazi vuoti tra il pubblico

Il raduno del M5s al Circo Massimo.

La prima giornata della grande festa del Movimento ha fatto registrare entusiasmo ma anche molti spazi vuoti, anche se i grillini hanno assicurato che il clou dell'evento è previsto per l'11 ottobre.
Pieni soprattutto gli stand dove 'i politici di professione' pentastellati (parlamentari, amministratori locali ed europarlamentari) hanno incontrato il popolo grillino. Dall'alto è apparsa piena soltanto l'area davanti al palco, colma di persone, ma subito dopo ai lati e lungo i corridoi attorno ai gazebo, che occupavano quasi tutto il prato, le persone non erano tante.
AFFLUSSO MAGGIORE ATTESO PER L'11 OTTOBRE. Secondo gli organizzatori, l'afflusso maggiore dovrebbe esserci sabato quando gli uffici sono chiusi e nella Capitale sono attesi i pullman organizzati in varie zone di Italia per portare un gran numero di sostenitori pentastellati.
Tra i parlamentari la star è stato Alessandro Di Battista: il deputato romano si è concesso a militanti e sostenitori che gli chiedevano di posare per una foto insieme o semplicemente di stringergli la mano. «Ale, siete grandissimi. Continuate così», erano le frasi che ripetevano spesso.
LIBRI, MAGLIETTE E GADGET A TEMA. Tra gli stand grande risalto all'area libri e pubblicazioni dove il libro più gettonato era Napolitano, il capo della banda, insieme a varie pubblicazioni contro l'euro e l'Unione europea (La moneta di Satana; Non è crisi è truffa; Liberarsi dalla dittatura europea; Eurocidio; Uccidere il dio dell'austerità; e per finire La Matrix europea).
Immancabili, come in tutte le manifestazioni politiche, magliette e gadget a tema: braccialetti, calamite per il frigorifero e varie t-shirt e felpe con scritte come «Schiavi mai» o «No casta», che sono alcuni degli slogan lanciati dagli M5s. A ruba lo «spray anti cast» distribuito nei gazebo della regione Lombardia per dire no ai vitalizi dei politici. Ma l'attrazione più visitata tra gli stand, forse, è stato il gazebo che ospita cinque stampanti 3D che realizzano sul momento immagini tridimensionali elaborate da un piccolo computer.
PANINI BIO E CHILOMETRO ZERO. Come annunciato dagli organizzatori, piatti e panini distribuiti al Circo Massimo per la festa del M5s sono quasi esclusivamente a chilometro zero e biologici. Negli stand è possibile scegliere tra vari menù: in particolare, molto spazio è dato ai piatti vegetariani e vegani. Anche piatti e bicchieri sono ecologici in quanto realizzati in materiali completamente biodegradabili.
Non poteva mancare un finale a sorpresa. Dopo il comizio Beppe Grillo non ha abbandonato il palco ma si è seduto alla tastiera dove ha iniziato a suonare, tra gli applausi della gente, un giro di blues accompagnato da chitarra e batteria.

#italia5stelle Tweet

Correlati

Potresti esserti perso