Beppe Grillo 140924145250
POLEMICA 10 Ottobre Ott 2014 1138 10 ottobre 2014

M5s: «Sinistra Pd? Solo pecore belanti»

Lo storico Giannuli attacca la minoranza dei democratici sul blog di Beppe Grillo.

  • ...

Beppe Grillo.

Dopo il voto di fiducia al governo, dal blog di Beppe Grillo arriva un attacco alla minoranza interna al Partito democratico. «La sinistra Pd non ha alcuna strategia alternativa a quella renziana: ha fatto un po' di capricci per rilanciarsi ma alla stretta finale si è data indietro. Hanno pensato: 'per ora teniamoci Renzi e non rischiamo una espulsione che si tradurrebbe nell'avventura di una scissione. Aspettiamo tempi migliori. Verranno'. Ed in nome di questo si rinuncia a svolgere qualsiasi ruolo politico. È molto triste ma è così».
IL FOTOMONTAGGIO DI D'ALEMA E BERSANI. Nel post a firma dello storico Aldo Giannuli, Massimo D'Alema e Pier Luigi Bersani sono rappresentati, in un fotomontaggio, come due pecore.
Per Giannuli la sinistra Pd ha dimostrato «la assoluta incapacità di pensare alla politica se non come presenza nel Palazzo e conseguente timore di restare fuori. 'Renzi cade? Ci sono le elezioni anticipare: e se poi non ci candida?... Facciamo la scissione: e se il partito non prende il 4%?... Andiamo con Sel? Ma siamo già troppi noi, poi con quelli di Sel da far rientrare, quanti posti avremmo?».
«E siccome l'idea è quella di fare politica sino a 99 anni, cioè restare a Palazzo sino a quella età, niente azzardi e tutto è pensato in funzione della propria sopravvivenza 'politica' personale», ha aggiunto.
SALVATI I CIVATIANI. Giannuli ha preso a riferimento il voto sulla delega in bianco al governo sul lavoro: «Gli unici parzialmente coerenti - con i battaglieri proclami di qualche giorno prima- sono stati i civatiani, (alcuni non si sono presentati alla seduta, due sono usciti al momento del voto, due hanno optato per l'astensione, che al Senato vale come voto contrario). Insomma, non è il massimo, avendolo fatto con meno compattezza di quel che sarebbe stato opportuno, ma, insomma, è qualcosa. Invece», ha concluso lo storico del M5s, «bersaniani, dalemiani, cuperliani (per non dire di quelle tragiche macchiette che sono i 'giovani turchi', ormai renziani di complemento) allineati e coperti hanno votato sì come un sol uomo!».

Correlati

Potresti esserti perso