Renzi 141014215237
REPLICA 16 Ottobre Ott 2014 1650 16 ottobre 2014

Legge di Stabilità, Renzi alle Regioni: «Comincino dai loro sprechi»

Il premier risponde piccato alle pesanti critiche di Chiamparino e Zingaretti.

  • ...

Il premier Matteo Renzi.

Non si è fatta attendere la replica di Matteo Renzi alle pesanti critiche rivolte dai governatori regionali alla manovra varata il 15 ottobre dal Consiglio dei ministri. Il premier ha seccamente risposto su Twitter alle accuse mosse da Sergio Chiamparino e Nicola Zingaretti.
«Una manovra da 36 miliardi e le regioni si lamentano di uno in più? Comincino dai loro sprechi anzichè minacciare di alzare le tasse #no alibi».

«Incontreremo i presidenti di Regione», ha aggiunto Renzi, «ma non ci prendiamo in giro. Se vogliamo ridurre le tasse, tutti devono ridurre spese e pretese».

E ancora: «Tagliare i servizi sanitari è inaccettabile. Non ci sono troppi manager o primari? È impossibile risparmiare su acquisti o consiglieri regionali?» Quindi, intervendo a margine del vertice Asem a Milano, il premier ha ribadito come in questo momento ci sia una «grande discussione con le regioni. Vorrei fosse chiaro il gioco cui giochiamo: nessuno cerchi prendere in giro gli italiani».
«POLEMICHE INACCETTABILI». Per poi concludere: «Siamo pronti a incontrare tutti, pronti a incontrare i presidenti delle Regioni», ma è «inaccettabile fare questo tipo di polemiche».

Puntuale è arrivata la controreplica da parte di Chiamparino, che ha giudicato «offensive le parole di Renzi, perché ognuno deve guardare ai suoi sprechi, e allora mi chiedo: nei ministeri forse non ce ne sono?»

Correlati

Potresti esserti perso