Giovani Lavoro Ripulire 141011220354
GIUSTIZIA 17 Ottobre Ott 2014 1316 17 ottobre 2014

Genova, ok all'emendamento contro i ricorsi al Tar

Via libera della commissione ambiente alla modifica del decreto Sblocca Italia.

  • ...

Giovani al lavoro per ripulire Genova dal fango.

La commissione ambiente della Camera ha dato il via libera all'emendamento al decreto Sblocca Italia riservato a Genova.
La proposta di modifica presentata dal governo supera di fatto il blocco imposto alla realizzazione delle opere dai ricorsi al Tar.
OPERE BLOCCATE DAL TAR. Subito dopo l'alluvione nel capoluogo ligure si sono sollevate polemiche per la mancata realizzazione di tre opere per mitigare la forza delle acque.
Il sindaco Marco Doria ha quindi puntato il dito contro «i ritardi provocati dai ricorsi al Tar»: i soldi per mettere in sicurezza il fiume Bisagno sono disponibili da quattro anni, ma i quasi 36 milioni stanziati dal governo sono stati bloccati in attesa delle decisioni del tribunale amministrativo.
Da qui la neccessità di un intervento normativo per risolvere questa situazione paradossale.
OPERE SBLOCCATE ANCHE CON RICORSO PENDENTE. Con l'ultima modifica normativa le opere in Liguria possono quindi essere sbloccate anche in presenza di un ricorso pendente davanti al tribunale amministrativo, a meno che il ricorrente non dimostri che la lesione del suo interesse è maggiore dell'interesse pubblico.
«TUTELARE L'INCOLUMITÀ PUBBLICA». L'emendamento recita che «costituiscono esigenze imperative» quelle «funzionali alla tutela della incolumità pubblica. Nei casi di procedure a evidenza pubblica avviate o da avviarsi», si legge nel testo, «per interventi conseguenti alla dichiarazione dello stato di calamità, il Tribunale amministrativo regionale, nel valutare l'istanza cautelare, può accoglierla unicamente nel caso in cui i requisiti di estrema gravità e urgenza siano ritenuti prevalenti rispetto alle esigenze di incolumità pubblica».
OK AL PROLUNGAMENTO DELLA METROPOLITANA. Sempre a favore di Genova, è stata presentata un'altra proposta di modifica dalla relatrice Chiara Braga. Anche in questo caso è arrivato l'ok della commissione, perciò nel decreto è stato inserito il prolungamento della metropolitana del capoluogo ligure, tra le opere a cui destinare le risorse del Fondo revoche del ministero delle Infrastrutture.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso