Maroni 141017123735
POLEMICA 18 Ottobre Ott 2014 1945 18 ottobre 2014

Legge di stabilità, Maroni: «Pronti a rivolta fiscale»

Il governatore della Lombardia minaccia il premier: «Governo ci costringe a chiudere ospedali».

  • ...

Il governatore della Lombardia, Roberto Maroni.

Continua la polemica tra governo e regioni per i tagli previsti dalla legge di stabilità presentata dal premier Matteo Renzi.
Mentre arrivano le parole di riavvicinamento di Sergio Chiamparino, che ha detto di «sostenere Renzi», il presidente della Lombardia Roberto Maroni ha usato parole molto dure a Milano.
«PRONTI A RIVOLTA FISCALE». L'ex ministro dell'Interno ha detto che coi tagli della legge di stabilità, il «governo ci costringe a chiudere ospedali o alzare le tasse», ma «io non lo voglio fare, piuttosto dico a tutti i sindaci: stiamo pronti a fare la rivolta fiscale».
«CRIMINE CHIUDERE OSPEDALI». Sul palco di piazza Duomo ha spiegato che «il vero crimine non è fare respingimenti, il vero crimine contro l’umanità è costringere le regioni virtuose a chiudere gli ospedali per pagare la diaria ai clandestini».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso