Regione Piemonte 130419100249
INCHIESTA 20 Ottobre Ott 2014 1055 20 ottobre 2014

Fondi Piemonte, imputazione coatta per due membri della giunta

Un assessore e il vicepresidente tra i 10 ex consiglieri a rischio processo.

  • ...

La sede della Regione Piemonte.

Una decina di ex consiglieri regionali e almeno due nomi eccellenti. Ci sono anche due assessori della giunta del guidata da Sergio Chiamparino fra gli indagati per i quali il gip Roberto Ruscello ha disposto l'imputazione coatta nell'inchiesta sulle spese pazze in Piemonte. Si tratta di Monica Cerutti, alle Pari opportunità, e del vicepresidente Aldo Reschigna.
Il provvedimento riguarda anche Fabrizio Comba, Giampiero Leo, Gianluca Vignale, Luca Pedrale (area centrodestra) e, per il centrosinistra, Eleonora Artesio, il capogruppo e segretario piemontese del Pd Davide Gariglio, l'onorevole Stefano Lepri, Angela Motta.
SEI ARCHIVIAZIONI. Delle richieste di archiviazione presentate dalla procura di Torino, il gip ne ha accolte solo sei, fra cui quella dell'ex governatore (oggi europarlamentare) Mercedes Bresso.
L'imputazione coatta riguarda anche il segretario regionale del Partito democratico, Davide Gariglio, capogruppo dei democratici a Palazzo Lascaris.
Il 21 ottobre, a Torino, si apre il processo per l'ex governatore Roberto Cota e per 24 ex consiglieri (in maggioranza di centrodestra).
CHIAMPARINO: «FIDUCIA NEGLI ASSESSORI». La procura ha ora 10 giorni per formulare il capo di imputazione. L'udienza preliminare, celebrata da un altro giudice, è chiamata stabilire se devono essere processati o no.
«Appena la notizia è emersa i due assessori hanno subito messo a disposizione le loro deleghe, che io ho respinto nel modo più netto», ha commentato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. «Ho piena fiducia in loro», ha aggiunto, «al momento non c'è ancora nessun rinvio a giudizio».
Il governatore del Piemonte si è poi detto sicuro che la vicenda «non influenzerà la trattativa con il governo» sulla manovra finanziaria.

Correlati

Potresti esserti perso