Silvio Berlusconi 140927140619
CENTRODESTRA 22 Ottobre Ott 2014 1522 22 ottobre 2014

Berlusconi: «Non esco di scena, voglio vincere»

Riunione dei senatori Fi. Proposta di Renzi bocciata: «Premio a lista pessimo».

  • ...

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.

Nonostante i suoi 78 anni, Silvio Berlusconi resta in campo. E lo fa «per tornare a vincere».
Lo ha detto lo stesso ex Cavaliere alla riunione dei senatori di Forza Italia. «Dopo tutto quello che ho fatto nella vita», ha spiegato Berlusconi, «non si può pensare che io possa uscire di scena così».
IL PARTITO NON SI CHIUDE. Il leader ha quindi smentito di voler chiudere il partito. Anzi, l'obiettivo è «rilanciare Forza Italia fondendo nel movimento i club ed interessandoci del sociale».
NO AL PREMIO ALLA LISTA. Berlusconi ha poi bocciato la proposta di Matteo Renzi di dare un premio alla lista che vince le elezioni: «È una pessima idea», ha detto. «Siamo assolutamente contrari al premio di maggioranza alla lista. Rimaniamo convinti che l'Italicum alla Camera debba essere quello approvato dal Senato», ha aggiunto il capogruppo di Fi al Senato Paolo Romani.
IL CAV ALZA IL PREZZO SULLE RIFORME. In realtà la convinzione di molti azzurri è che il Cav abbia intenzione di alzare il prezzo sulle riforme per poter ottenere contropartite su altri temi, uno su tutti il capitolo giustizia su cui Forza Italia è particolarmente sensibile.
Anche per questo l'ex capo del governo ha chiesto di rinviare l'approfondimento sul patto del Nazareno in una riunione ad hoc: c'è un accordo con Renzi, avrebbe spiegato, le eventuali modifiche vanno discusse insieme.
Nel frattempo l'invito è stato quello di serrare i ranghi preparandosi alla battaglia contro le politiche economiche del governo che, secondo Berlusconi, «fa proclami di destra, ma poi si rivela un esecutivo di sinistra che alza le tasse».
NON SI VOTA FINO AL 2018. Inoltre fonti vicine al Cav raccontano che sia nella cena con i big azzurri a palazzo Grazioli sia nella riunione con i senatori, Berlusconi ha sgombrato il campo dai dubbi: non si andrà a votare prima del 2018: ne ho parlato con Renzi e anche lui pensa la stessa cosa, avrebbe spiegato ai suoi interlocutori.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso