Madia 140806070410
POLITICA 22 Ottobre Ott 2014 1700 22 ottobre 2014

Delega Pa, relatore contrario al taglio dei diritti camerali

Giorgio Pagliari contro l'eliminazione degli oneri dovuti dalle imprese allo Stato. Ipotesi di soglia al 50%.

  • ...

Marianna Madia, ministro della Pubblica amministrazione.

Il relatore alla delega Pa, Giorgio Pagliari, si è detto contrario all'eliminazione totale dei diritti camerali proponendo «il mantenimento alla soglia già prevista» nel dl Madia, ovvero al 50%. Pagliari considera anche negativamente il trasferimento del registro delle imprese al Mise.
Il ddl delega di riforma della Pubblica amministrazione infatti prevede, stando al testo originario, l'estinzione degli oneri dovuti dalle imprese alle camere di commercio. L'idea avanzata dal relatore invece si limita a riconoscere il dimezzamento dei diritti camerali, come già previsto dal decreto legge di questa estate.
«MANTENERE RAZIONALIZZAZIONE DELLE PARTECIPATE». Secondo Pagliari invece vanno mantenute le indicazioni inserite nella delega relative «alla razionalizzazione delle società partecipate». Pagliari ha chiarito, a margine dei lavori in commissione Affari costituzionali, come queste siano sue ipotesi, esplicitate al termine della discussione generale, che si è tenuta mercoledì 22 ottobre in Commissione al Senato, dove il ddl è in prima lettura.

Correlati

Potresti esserti perso