Barroso 141021213616
EUROCRISI 23 Ottobre Ott 2014 1358 23 ottobre 2014

Lettera Ue, Barroso attacca l'Italia

Il presidente uscente della Commissione: «Non doveva essere pubblicata. La stampa dice falsità».

  • ...

José Manuel Barroso.

La pubblicazione della lettera di Katainen a Padoan «è stata una decisione unilaterale del governo italiano, la Commissione non era favorevole perché siamo in una fase di negoziati e consultazioni con diversi governi e sono consultazioni tecniche, che è meglio avere in un ambiente confidenziale».
Lo ha detto il presidente uscente della Commissione Ue, José Manuel Barroso.
SOSTEGNO DI JUNCKER. «La lettera è stata redatta perchè abbiamo l'obbligo legale di comunicare ai governi quando ci sono dubbi relativi alla conformità con le regole: questo abbiamo fatto, questo ha fatto il commissario Katainen col mio pieno sostegno e con quello del nuovo presidente Juncker», ha aggiunto.
ATTACCO ALLA STAMPA ITALIANA. Barroso ha poi attaccato la stampa italiana: «La maggior parte delle notizie sulla stampa italiana su quanto io o la Commissione abbiamo sostenuto sono false, surreali, non hanno nulla a che vedere con la realtà, e se ce l'hanno è solo per caso. Spesso sono francamente invenzioni».

Katainen: «La lettera? Il problema riguarda il governo italiano»

Sulla vicenda è intervenuto anche il commissario agli Affari economici Jyrki Katainen da Belgrado: «La pubblicazione della lettera della commissione Ue è un problema che riguarda il governo italiano, che ha deciso di pubblicarla», ha detto all'Ansa.
Katainen non ha voluto commentare le parole irritate al riguardo di Barroso. «Non sono bene informato, devo andare».

Correlati

Potresti esserti perso