Renzi 141017082351
CONTRATTACCO 23 Ottobre Ott 2014 1802 23 ottobre 2014

Renzi all'Ue: «Basta lettere segrete»

Replica a Barroso in difesa della pubblicazione del documento: «Renderemo noti i vostri sprechi».

  • ...

Il premier Matteo Renzi.

La tanto attesa lettera è arrivata, e l'Italia l'ha pubblicata suscitando la reazione del presidente uscente della Commissione José Manuel Barroso.
«TRASPARENZA». «È finito il tempo delle lettere segrete», ha spiegato il premier Matteo Renzi a Bruxelles. «È il momento della trasparenza e della chiarezza. Pubblicheremo non solo la lettera, ma tutti i dati economici di quanto si spende in questi palazzi, sarà molto divertente».
Una scelta netta, quella italiana, una risposta ai richiami dell'Ue: «Sono stupito che Barroso si sia sorpreso per la pubblicazione della lettera che era stata anticipata qui, su un importante quotidiano internazionale, il Financial times, poi un importante giornale italiano ha avuto lo scoop».
«DUE MILIARDI LI TROVIAMO DOMATTINA». Il premier continua a essere fiducioso sul buon esito della manovra, anche davanti alle perplessità di Bruxelles: «Stiamo discutendo di uno o due miliardi di differenza, possiamo metterli anche domattina, corrispondono a un piccolissimo sforzo».

Correlati

Potresti esserti perso