Cgil Manifestazione Nazionale 141025141844
POLEMICA 26 Ottobre Ott 2014 1849 26 ottobre 2014

Lavoro, Camusso: «Renzi non ha argomenti contro di noi»

Il leader Cgil: «Il premier non sa controbattere le nostre proposte». Ma rilancia: «Pronti a discutere».

  • ...

Roma: il leader della Cgil, Susanna Camusso durante il suo comizio (25 ottobre 2014).

All'indomani della grande manifestazione della Cgil il leader del sindacato Susanna Camusso ha commentato così le parole di Renzi alla Leopolda: «Mi pare evidente che il presidente del Consiglio non abbia argomenti per contrastare le cose che abbiamo sostenuto ieri in termini di cambiamenti della delega del lavoro».
«RENZI PARLA DI COSE DI CUI PARLA SOLO LUI». «Mi pare», ha aggiunto la Camusso, «che il presidente del Consiglio parli di cose di cui parla solo lui. Mi sembra che nessuno abbia discusso del posto fisso, che il tema del contratto a tempo indeterminato è un tema che hanno assolutamente presente loro, anche se non danno le soluzioni». E ancora: «Mi pare che il governo Renzi abbia bisogno ogni giorno di affermare che i suoi principali ispiratori sono gli imprenditori». E sul contratto di lavoro ha aggiunto: è evidente che «se uno pensa che il contratto deve essere a tempo indeterminato, deve avere le rispettive tutele».
«NON SA MANEGGIARE LA MEMORIA».«Siamo in grado di farci i selfie come il presidente del Consiglio. E i selfie erano molto di moda anche ieri alla nostra manifestazione». ha detto la leader sindacale, commentando così la battuta di Renzi sull'articolo18, definito «come il gettone nell'iphone». «Ci pare sia lui ad avere un problema: non sa maneggiare la memoria per imparare rispetto al futuro».
CISL E UIL SI UNISCANO A MOBILITAZIONE. Continueremo a discutere con Cisl e Uil anche domani», ha la numero uno della Cgil a proposito di un coinvolgimento degli altri sindacati «nella proposta di uno sciopero generale». «Nella legge di stabilità ci sono, oltre che risposte deboli sulla ripresa dell'occupazione, anche molte altre cose che non vanno bene, come le nuove tasse sul tfr, l'attacco ai fondi pensione. Argomenti, questi ed altri, cui proporremo a Cisl e Uil di mobilitarsi».
«SPERIAMO GOVERNO VOGLIA DISCUTERE». E a margine di un incontro al Salone del Gusto di Torino ha ribadito che «il 27 ottobre incontreremo il governo, speriamo che abbiano buone intenzioni di discutere».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso