Bersani 141030115507
CENTROSINISTRA 30 Ottobre Ott 2014 1209 30 ottobre 2014

Bersani sfida Renzi: «Il partito della Nazione non mi piace»

Lex segretario: «Niente scissione, ma un'opposizione più esplicita dentro il Pd. No al 'pigliatutto'».

  • ...

Pier Luigi Bersani.

Mentre la minoranza dem rimanda la scissione, in attesa di trovare soldi e un vero leader, Pier Luigi Bersani è tornato a 'picconare' Matteo Renzi.
Già il 29 ottobre l'ex segretario aveva invitato il premier a «smettere di accendere le micce», in riferimento alle polemiche con la Cgil.
Adesso Bersani ha rincarato la dose, anche dal punto di vista strettamente politico: «Il partito della Nazione», quello teorizzato da Renzi, «non mi piace», ha detto ad Agorà.
«NON VA BENE IL 'PIGLIATUTTO'». Un'idea illogica: «Sembra quasi che si voglia fare il partito pigliatutto, ma il partito non piglia tutto, il partito è una parte».
In ogni caso, negata l'ipotesi di scissione: «Io penso che nasca un'opposizione più chiara, più esplicita dentro il Pd, di chi intende tenere ferma l'ispirazione originale del Pd e dell'Ulivo, culture e anche storie diverse che si fondono per un progetto utile al Paese».
«CGIL? DIAMOCI UNA REGOLATA». Dopo le violenze della polizia sugli operari dell'Ast il suggerimento è quello di «darsi una regolata, perché non mi piace il Pd che usa questi toni con i sindacati. Ma il Pd è casa mia».

Correlati

Potresti esserti perso