Alfano 141010193257
DOCUMENTO 30 Ottobre Ott 2014 1832 30 ottobre 2014

Scontri al corteo Ast, mozione di sfiducia ad Alfano da Sel e M5s

Pesanti accuse mosse al ministro dell'Interno per la gestione della manifestazione a Roma.

  • ...

Angelino Alfano.

Sinistra, ecologia e libertà e Movimento 5 stelle hanno depositato alla Camera la mozione di sfiducia congiunta nei confronti del ministro dell'Interno Angelino Alfano per gli scontri tra polizia e manifestanti dell'Ast.
«NUOVO CORSO DI ALFANO». «Le disposizioni impartite dal ministro risultano, evidentemente e fin dall'inizio del suo mandato, aver inaugurato un nuovo corso per le forze dell'ordine» che appaiono ora «utilizzate per picchiare i lavoratori», si legge nel documento.
La mozione, i cui primi firmatari sono i capigruppo di Sel e M5s, Arturo Scotto e Andrea Cecconi, esprime la sfiducia al ministro e lo impegna a rassegnare immediatamente le dimissioni a seguito degli episodi accaduti in occasione della manifestazione del 29 ottobre, quando «la polizia, eseguendo disposizioni impartite dal ministero dell'Interno, caricava senza motivo alcune centinaia di lavoratori». Fatti che, tuttavia, «risultano quali ultimi episodi, in ordine di tempo, di una serie che ha messo in luce l'inadeguatezza dell'autorità politica del vertice del Viminale che abdica alle sue funzioni».
«OGNUNO VOTI SECONDO COSCIENZA». «Il voto alla Camera sarà un passaggio politico rilevante in cui ogni deputato, a prescindere dall'appartenenza, si dovrebbe sentire libero di votare per dare una risposta a chi guarda con preoccupazione allo stato della situazione sociale», recita la nota. «Noi», ha spiegato il capogruppo di Sel Scotto, «attribuiamo grande importanza a questa mozione di sfiducia costruita su un episodio gravissimo in cui la responsabilità politica è chiara: ce l'ha Alfano, un ministro che dice 'la politica non soffi sul fuoco' e poi è il primo a farlo. Ma la responsabilità morale di quanto accaduto è di chi ha alimentato un clima pericoloso sul terreno del lavoro, dei diritti».

Correlati

Potresti esserti perso