Renzi Piaggio 141107113859
CONTESTAZIONE 7 Novembre Nov 2014 1131 07 novembre 2014

Piaggio Aerospace, manifestazione contro Renzi

Protesta di lavoratori esternalizzati e partiti all'inaugurazione del sito produttivo.

  • ...

Circa trenta persone, operai e rappresentati di partiti, manifestano in modo pacifico davanti al nuovo stabilimento Piaggio Aerospace.

Un'altra protesta contro Matteo Renzi dopo che il premier in visita alla nuova sede Alcatel-Lucent di Vimercate è stato contestato con lanci di uova il 6 novembre.
Una trentina di persone, composta da operai e rappresentati di partiti, hanno manifestato in modo pacifico davanti al nuovo stabilimento Piaggio Aerospace in occasione dell'inaugurazione ufficiale del sito produttivo, a cui ha partecipato anche il premier. Tra i primi ad arrivare sono stati gli esternalizzati di Piaggio, che passeranno a Laer, l'azienda che ha rilevato alcune lavorazioni da Piaggio, che chiedono garanzie.
A manifestare i leghisti, con il segretario della Liguria, Sonia Viale, che hanno esposto uno striscione con scritto «Renzi fatti eleggere», rappresentanti della Lista Tsipras con lo striscione «L'Italia è una repubblica di licenziati e mazziati».
«NESSUN MOTIVO PER FESTEGGIARE». Alla manifestazione hanno preso parte anche i grillini: per il Movimento 5 stelle lo slogan è «Hammerhead P1HH - articolo 11 della costituzione», che fa riferimento all'aereo drone prodotto da Piaggio e all'articolo della Carta che ripudia la guerra. «Questa è un'operazione di facciata», hanno detto i leghisti, «perché Piaggio chiude due stabilimenti, ne apre uno e in 300 rischiano di stare fuori».
Tutti hanno sottolineato che «non c'è alcun motivo per festeggiare», come aveva sottolineato la Fiom Cgil il 6 novembre. «Non si inaugura un nuovo stabilimento Piaggio, ma la chiusura di quello di Finale Ligure ed il ridimensionamento di quello di Sestri Ponente. Si passa da 1300 dipendenti Piaggio Aero a poco più di 900! Non c'è nulla da festeggiare», aveva detto la Fiom.

Correlati

Potresti esserti perso