Massimo Alema 141111124240
ATTACCO 11 Novembre Nov 2014 0800 11 novembre 2014

Massimo D'Alema: «Berlusconi è innamorato di Renzi»

L'ex premier: «Io al Quirinale? Non rientro nelle grazie del presidente del Consiglio».

  • ...

Dall'economia alla legge elettorale, dall'elezione del presidente della Repubblica a Silvio Berlusconi e Matteo Renzi.
Ospite il 10 novembre di Otto e mezzo su La7, Massimo D'Alema ha colto l'occasione per togliersi qualche sassolino dalle scarpe.

«Berlusconi in questo momento», ha affermato l'ex premier, «è il principale ostacolo di questa destra. Si è talmente innamorato di Renzi che lo ha scelto come suo erede. Ma a questo punto se il maggior esponente dell'opposizione s'innamora del capo del governo c'è qualcosa che non funziona».

L'Italia, secondo Massimo DAlema «vive fra l'ottimismo delle parole e il pessimismo dei fatti». In un momento così difficile «servirebbe uno spirito di armonia». Il governo di Matteo Renzi invece «ogni giorno individua dei nemici o litiga con qualcuno. Ma se qualcuno pensa che la sinistra abbia smobilitato si sbaglia e si troverà di fronte a qualche sorpresa, anche la pazienza ha un limite».

In vista di un successore di Giorgio Napolitano, il presidente della Fondazione italiani europei ha affermato che «per me le possibilità sono prossime allo zero». Matteo Renzi «punta su persone che gli sono fedeli. Ecco io non sono un fedele perché ragiono con la mia testa e per questo non rientro nelle grazie del Segretario del mio partito».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso