Luxuria 140217175106
IL CASO 11 Novembre Nov 2014 1330 11 novembre 2014

Tv2000 ritira invito a Vladimir Luxuria per assemblea Cei

L'attivista per i diritti gay prima chiamata come ospite, poi salta tutto. Lei: «Ci sono rimasta male».

  • ...

Vladimir Luxuria in occasione di un gay pride a Roma.

Era annunciato da giorni: Vladimir Luxuria ospite alle 20.30 del telegiornale di rete a Tv2000 l'emittente della Conferenza episcopale italiana.
E invece niente da fare, non se ne fa nulla.
«CI HANNO RIPENSATO». «Mi ha chiamato il direttore Paolo Ruffini e mi ha chiesto di rimandare, a data da destinarsi, perché la mia presenza sarebbe stata in concomitanza con i lavori dell'assemblea Cei», ha raccontato Luxuria.
«Forse pensavano che avrei commentato le parole di Bagnasco», ha aggiunto ridendo e riferendosi al richiamo del presidente Cei contro le nozze gay.
«CI SONO RIMASTA MALE». L'ex parlamentare di Rifondazione comunista ha spiegato di «aver accettato l'invito di Tv2000 - perché credo in maniera convinta nel dialogo. Credo che si possano abbattere anche questi muri. Avevo interpretato l'invito come un segnale di apertura».
«Ci sono rimasta male ma se manterranno la promessa, di invitarmi in una nuova occasione, comunque sarò contenta di dare la mia disponibilità», ha aggiunto Luxuria.
Luxuria doveva essere ospite l'11 novembre del programma Tg Tg, alle 20.30, nel quale si commentano le apertura dei telegiornali e si parla dei fatti del giorno.
TV2000: «RISCHIO MALINTESI». Il direttore delle News dei vescovi, Lucio Brunelli, ha spiegato che «la presenza di Vladimir Luxuria rischiava di prestarsi a malintesi o strumentalizzazioni perché, in concomitanza con l'assemblea della Cei, si sarebbe collocata proprio nel momento in cui i vescovi tornavano ad esprimersi con molta nettezza sui più delicati temi della famiglia».

Correlati

Potresti esserti perso