Squinzi 140831210049
APPELLO 13 Novembre Nov 2014 1233 13 novembre 2014

Squinzi: «Elezioni senza riforme? Un danno per il Paese»

Il presidente di Confindustria lancia l'allarme: «Si rischia di perdere credibilità in Europa».

  • ...

Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi.

Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi vuole allontanare lo spettro del voto anticipato: «Votare senza riforme fatte sarebbe un danno per il Paese e non ci darebbe più credibilità in Europa», ha avvertito.
Squinzi poi si è detto molto preoccupato perché «comincia a serpeggiare un po' di nervosismo tipico delle situazioni instabili che portano a votare».
«INUTILI TROPPI OBIETTIVI». «Mercato del lavoro, delega fiscale e riforma della pubblica amministrazione ci devono avvicinare al novero delle democrazie europee più efficienti e più vicine ai cittadini», ha detto il leader di Confindustria.
«Sarebbe inutile e forse controproducente sommare troppi obiettivi. Facciamo queste prime riforme e facciamole bene, senza abbassare l'asticella del compromesso», ha concluso.

Correlati

Potresti esserti perso