Angelino Alfano 141105225129
EDITORIALE 14 Novembre Nov 2014 1018 14 novembre 2014

Italicum, se salva i partitini allora meglio il Porcellum

Le soglie al 3% farebbero proliferare gli Alfano di turno. E le rendite di posizione.

  • ...

Angelino Alfano.

Angelino Alfano batte i pugni, i parlamentari dei cespugli (quel che rimane di Scelta civica, Fratelli d'Italia e Sel) fanno affannosi calcoli su come assicurarsi un posto al sole del futuro parlamento.
Qualcuno, come Mario Mauro, campione del mondo di voltagabbanismo, sta per traslocare verso l'ennesimo raggruppamento, naturalmente nel nome di un percorso chiaro e coerente.
Insomma, sulla soglia di sbarramento, una delle incompiute del patto del Nazareno, i partitini si agitano.
TUTTI ATTENTI AI PROPRI INTERESSI. Come è noto Silvio Berlusconi, con il chiaro intento di farla pagare ai transfughi del Nuovo centrodestra, la vorrebbe al 5%, sapendo bene che la consistenza elettorale del suo ex delfino è una piuma.
Matteo Renzi, che per il momento almeno in Senato ha bisogno della sparuta pattuglia degli ex 'forza italioti', la vorrebbe al 3%. Insomma, oltre che una riforma della legge elettorale, l'Italicum è una coperta che ciascuno tira dalla propria parte con l'intento di salvaguardare la sua rendita di posizione.
Ma quello della soglia di sbarramento non è un dettaglio.
Abbassarla, come vorrebbe Renzi, significa ridare potere di veto e interdizione a formazioni minuscole, piccoli atomi che, come se non bastasse, incarnano sin dalla fondazione la tendenza a scindersi.
Scelta civica, una delle più disastrose avventure politiche del Dopoguerra di cui Mario Monti porta tutto il peso e la responsabilità, è uno degli esempi più lampanti.
Mettere una soglia di sbarramento al 5% (ma se fosse per noi la alzeremo ancora) significa introdurre un antidoto alla sciagurata moda di fondare partiti da parte di personaggi che, magari annoiati dalla vita e sicuramente dotati di un ragguardevole stato patrimoniale, scambiano la politica per il giardino dove far fiorire i loro desideri.
MEGLIO IL PORCELLUM CHE UN ITALICUM DIMEZZATO. Una volta si facevano l'amante, o la barca, e non combinavano danni. Adesso, seguendo la smania di visibilità che li divora, si fanno il partito con il quale, forti dei voti figli di un'attitudine clientelare, vanno a ingolfare la scena.
Si può dunque discutere delle percentuali, a patto che venga salvaguardata l'esigenza di fondo: impedire la proliferazione dei cespugli, che oltretutto grazie alla formula dei rimborsi elettorali hanno sin qui succhiato denaro pubblico.
Se l'Italicum prossimo venturo si concludesse con l'Alfano di turno messo nelle condizioni di alzare la cresta, meglio tenersi il vecchio Porcellum, magari corretto con l'introduzione di una quota di preferenze che renda 'la porcata', come la definì il suo inventore Roberto Calderoli, un minimo più commestibile.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso