Poletti 141025132734
POLITICA 15 Novembre Nov 2014 1115 15 novembre 2014

Jobs act, Poletti: «Entro 2014 contratti a tutela crescente»

Il ministro a Firenze: «È il primo obiettivo che vogliamo portare in porto entro l'anno».

  • ...

Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.

Importante annuncio da parte del ministro del Lavoro sullo stato di avanzamento del Jobs act.
«Il contratto a tutele crescenti è il primo obiettivo che vogliamo portare in porto per fine 2014», ha detto Giuliano Poletti a margine di un convegno il 15 novembre a Firenze.
«SITUAZIONE DIFFICILE». In Italia oggi c'è una situazione «obiettivamente difficile, di tensioni sociali» ma il rischio che si torni ad una situazione simile a quella degli Anni 70 il ministro Poletti, non la vede: «Direi proprio di no».
Parlando con i giornalisti il ministro ha sottolineato come oggi il governo voglia dare risposte a queste tensioni, «risolvere i problemi» che vengono da una situazione causata anche «da sette anni di crisi».
SPERANZA RISPONDE A LANDINI. Intanto il capogruppo alla Camera del Pd, Roberto Speranza, ha replicato alle critiche del segretario Fiom Maurizio Landini dicendo che si tratta di «un'offesa del tutto fuori luogo».
Landini aveva definito la mediazione interna del Pd sul Jobs act «una presa in giro».
«Io», ha detto il politico, «ho molto rispetto per chi protesta in queste ore, per chi ha opinioni diverse. Dobbiamo lavorare ad un nuovo rapporto tra politica e soggetti sociali dopo di che il parlamento decide».

Correlati

Potresti esserti perso