Renzi 140829222542
POLITICA 18 Novembre Nov 2014 1935 18 novembre 2014

Jobs act, Renzi: «Dibattito ideologico»

Il premier: «Non toglie diritti, ma solo alibi». Ok alla legge elettorale al Senato «entro l'anno».

  • ...

Il premier Matteo Renzi.

Matteo Renzi ha difeso la riforma del lavoro portata avanti dal governo. «Quando la cortina fumogena del dibattito ideologico si abbasserà, vedrete che in molti guarderanno al Jobs act per quello che è: un provvedimento che non toglie diritti, ma toglie solo alibi ai sindacati, alle imprese e ai politici», ha scritto il premier nella sua E-news.
Renzi ha anche annunciato il sì del Senato alla riforma elettorale «entro l'anno», con il premio attribuito alla lista anziché alla coalizione, il che «rafforzerà molto la compattezza della maggioranza».
PREMIO ALLA LISTA. L'Italicum prevede alcune modifiche, come annunciato: «Il ballottaggio scatterà se nessuno prende almeno il 40% (anziché il 37%). Il premio andrà alla lista anziché alla coalizione. Di conseguenza la soglia di accesso alla ripartizione dei seggi sarà unica e abbassata al 3%. Eviteremo anche i candidati sconosciuti nascosti dentro liste-lenzuolate: ognuno dei 100 collegi avrà un capolista secco (almeno 40 dovranno essere donne) e la possibilità di indicare con le preferenze gli altri candidati. Mi pare che sia un ottimo traguardo che consentirà di avere candidati riconoscibili, certezza di un vincitore, una maggioranza stabile non ricattata dai piccoli partiti».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso