Fitto Berlusconi 141119183318
CENTRODESTRA 19 Novembre Nov 2014 1825 19 novembre 2014

Forza Italia, l'uveite ''salva'' Berlusconi da Fitto

Che tempismo, il guaio agli occhi del Cav. Convention del ribelle Fitto evitata. Silvio si rilancia all'opposizione: «Paese tartassato da Renzi. Io torno in campo».

  • ...

Raffaele Fitto e Silvio Berlusconi.

Che fastidio, l'uveite. Soprattutto se costringe a noiosi day hospital al San Raffaele, proprio nel momento in cui a Silvio Berlusconi sembra sia tornata una gran voglia di politica, e di opposizione.
Epperò che tempismo, l'uveite. Raffaele Fitto aveva organizzato il suo workshop sul futuro programmatico di Forza Italia proprio per il 19 novembre, convinto della partecipazione anche dell'ex Cavaliere.
Ma il ritorno dell'infiammazione agli occhi ha “costretto” Berlusconi a disertare l'appuntamento. Non senza una certa gioia, raccontanto le lingue maliziose di palazzo Grazioli: sembra che l'ex premier non avesse alcuna voglia di presenziare all'evento. Alibi perfetto.
OPPOSIZIONE RILANCIATA. E del resto che Berlusconi preferisca essere protagonista e non comprimario di iniziative organizzate da altri, a maggior ragione se da forzisti critici sulla gestione del partito, non si fa difficoltà a crederlo.
Le cure dovrebbero terminare venerdì 21 novembre, ma intanto l'infiammazione pare aver ridato vigore alla verve politica del leader azzurro.
Con una lettera inviata ai parlamentari di Forza Italia il 19 novembre, in coincidenza con il workshop di Fitto, l'ex Cavaliere ha rilanciato l'opposizione al governo.

Silvio promette: «Torno in campo alla grande»

Michaela Biancofiore e Silvio Berlusconi.

«La politica economica del governo Renzi, così come quella dei due governi che lo hanno preceduto, tutti e tre non votati dai cittadini, ha tartassato soprattutto la classe media italiana, cioè quei cittadini che da sempre guardano al nostro movimento politico come la forza in grado di proteggere i loro risparmi e i loro averi, frutto del lavoro», ha scritto Berlusconi in una missiva inviata ai parlamentari di Forza Italia in vista della manifestazione 'no tax day' in programma per fine novembre.
«CLASSE MEDIA TARTASSATA». «Oggi, con il governo del cieco rigore prima, con i governi guidati dalla sinistra poi, la classe media è quella che ha pagato il conto della varie manovre. Prima ha pagato per il finto risanamento predicato dal governo Monti, poi, dopo l'uscita di Forza Italia dal governo, ha pagato le politiche di redistribuzione del reddito che Renzi ha avvivato a favore del proprio elettorato di riferimento».
«RENZI PREMIA I SUOI ELETTORI». E ancora: «Gli 80 euro sono stati finanziati con la tassa sul risparmio. Le prime misure del governo Renzi hanno confermato tutte le tasse introdotte sugli immobili, case, capannoni industriali, laboratori, negozi, annessi agricoli, aumentando anche le aliquote consentite agli enti locali per le addizionali. Questa legge di Stabilità inoltre, confermando tutte le tasse già esistenti, ha introdotto un aumento delle tasse sulla previdenza complementare, cioè sulle pensioni integrative dei professionisti, espressione tipica della classe media italiana».
OBIETTIVO ELEZIONI REGIONALI. Opposizione dunque alle politiche fiscali del governo.
Ma soprattutto il tentativo di riprendersi almeno una parte di elettorato di centrodestra sedotto dalla rottamazione del premier fiorentino, in vista delle prossime elezioni regionali. Andate a votare, è l'invito che Berlusconi rivolge ai pensionati, promettendo a breve nuove scintille: «Tra poco torno in campo, innocente e alla grande»

Correlati

Potresti esserti perso