Matteo Salvini 141124122933
POLITICA 24 Novembre Nov 2014 1230 24 novembre 2014

Elezioni Regionali, Salvini: «Per la Lega Nord è risultato storico»

Il leader del Carroccio: «Ora Renzi si preoccupi». Chiusure a Ncd. Su Twitter i complimenti di Maroni.

  • ...

Il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini.

La Lega Nord e Matteo Salvini esultano quasi come se avessero vinto le elezioni. E in effetti il risultato per il Carroccio alle elezioni Regionali è stato la vera sorpresa. E fa niente se in realtà alle urne ha trionfato il Partito democratico sia in Emilia-Romagna (oltre il 44%) sia in Calabria (quasi il 24%) a fronte, però, di un'astensione pari al 60%.
«RISULTATO STORICO». Al Nord, per Salvini è arrivato un «risultato storico» per la Lega che ha raccolto il 19,4%, oltre il doppio di Forza Italia (ferma all'8,4% e ormai in crisi come ha evidenziato l'eurodeputato Raffaele Fitto) e quasi 10 volte tanto rispetto al Nuovo centrodestra.
Soddisfatto anche il governatore della Lombardia Roberto Maroni: «Grande Lega Nord Padania, grande Matteo Salvini, il futuro della nuova politica passa da noi», ha scritto l'ex leader leghista commentando i risultati elettorali.

ATTACCO A RENZI. «Se fossi in Matteo Renzi», ha spiegato il segretario del Carroccio ad Agorà su RaiTre, «mi mi preoccuperei perché le promesse iniziano ad avere le gambe molto corte»
Salvini ha poi sottolineato che la Lega vuole arrivare «al 51%». Anche se poi ha riconosciuto che l'astensionismo - «Con due elettori su tre che scelgono di restare a casa» - è «una sconfitta per tutti»: «Mi insegna che dobbiamo essere sempre più concreti e realistici».
RIFORME TRAGICHE. Il numero uno del Carroccio ha poi precisato che «le riforme sono tragiche»: «Il patto del Nazareno visto dal centrodestra è una follia. Renzi è un pericolo pubblico per l'economia italiana».
Quindi il messaggio al centrodestra: «Non lo sostengo neanche se si alza per pettinarsi, quindi non capisco perché Silvio Berlusconi insista nel sostenere riforme che stanno massacrando il Paese. I dati economici sono da dopoguerra. Non sostengo chi mi sta ammazzando».
CHIUSURE A NCD. Sempre in tema di centrodestra, Salvini ha poi replicato al Ncd che ha chiuso le porte a ogni alleanza con il Carroccio.
«L'idea di allearmi con Angelino Alfano non mi sfiora neanche lontanamente», ha detto il segretario della Lega parlando dalla sala stampa di via Bellerio.
Tuttavia, Salvini ha detto di non essere il «nemico di nessuno», chiarendo come per «costruire l'alternativa a Renzi» non è possibile «governare assieme».
«Ncd rappresenta il 2%», ha continuato il leghista, «io voglio parlare ai 10 milioni elettori moderati che non vanno a votare».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso