Escort Barese Patrizzia 140711172454
CRONACA 27 Novembre Nov 2014 1800 27 novembre 2014

Escort, D'Addario: «Tarantini mi propose candidatura alle Europee»

Deposizione della escort al processo di Bari: «Mi disse che Cav mi avrebbe dato ruolo importante».

  • ...

L'escort barese Patrizia D'Addario alle spalle dell'allora premier Silvio Berlusconi nel maggio 2009.

Patrizia D'Addario candidata alle Europee del 2009. È questo un scenario, poi non realizzatosi, rivelato proprio dalla donna in tribunale durante la deposizione per il processo escort.
«Gianpaolo Tarantini mi propose la candidatura alle Europee del 2009», ha raccontato la D'Aaddario, che ha ribadito come dopo le due cene a Palazzo Grazioli in compagnia dell'allora premier Silvio Berlusconi ha avuto pochi altri contatti con Tarantini.
«PRESA IN GIRO». L'imprenditore barese le aveva «assicurato che Berlusconi le avrebbe dato un ruolo importante a Roma, ma sono stata presa in giro», ha detto la escort barese ai giudici.
Quindi, la proposta di candidatura. «Portai il curriculum all'autista di Gianpi, Dino Mastromarco. Poi però il mio curriculum non è mai arrivato a Roma. Un giorno mi ha chiamata Tato Greco, grande amico di Tarantini e mi ha offerto la candidatura alle amministrative per il Comune di Bari», ha aggiunto.
Anche quella sfumata dopo la lettera diffusa dall'allora moglie di Berlusconi, Veronica Lario, sulle frequentazioni serali del marito.
IN LACRIME. La D'Addario durante la deposizione ha abbandonato in lacrime l'aula del tribunale mentre i pm facevano ascoltare in aula una telefonata intercettata il 2 ottobre 2008 tra lei e l'imputato Massimiliano Verdoscia.
Durante la conversazione la donna pattuiva il compenso da 200 euro per una prestazione sessuale.
CAV PREFERÌ D'ADDARIO A FESTA OBAMA. Infine altre rivelazioni: «In occasione della seconda cena a Palazzo Grazioli, il 4 novembre 2008, Berlusconi era stato inviato alla cena per l'elezione di Barack Obama alla Casa Bianca, ma il presidente declinò l'invito dicendo che aveva la febbre per stare con noi».
«Poco prima», ha aggiunto la escort, «aveva lasciato in tutta fretta il presidente Napolitano, sempre per raggiungere noi: me, Barbara Montereale, Lucia Rossini e Gianpaolo Tarantini».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso