Guido Bertolaso 140409125442
RIVELAZIONE 27 Novembre Nov 2014 1845 27 novembre 2014

Fi, Bertolaso: «Berlusconi mi chiese di riorganizzarla, dissi no»

L'ex capo della Protezione civile: «Il Cav gestisce il partito da imprenditore, e sa che ora ci sono problemi».

  • ...

Guido Bertolaso, capo della Protezione civile ai tempi del sisma de L'Aquila.

Silvio Berlusconi voleva che Guido Bertolaso riorganizzasse Forza Italia, ma l'ex capo della Protezione civile ha detto no. Lo ha raccontato lo stesso Bertolaso al programma di Rai Radio2 Un Giorno da Pecora. La richiesta di ricostruire il partito è arrivata, ha spiegato Bertolaso, «perché Berlusconi ragiona da imprenditore nei confronti del suo partito: lui sa che io sono un bravo organizzatore e quindi, qualche volta, me ne ha parlato». Quando glielo ha chiesto per l'ultima volta? «Prima dell'estate, ma ragionando anche su altre cose, come costruire ospedali in Africa». Cosa le ha detto esattamente? «Che ci sono questi problemi, e che io potrei dare una mano ad organizzare». Lei cosa ha risposto? «Gli ho detto no, perché non faccio politica e perché poi ho una serie di questione giudiziarie, una assoluta tragedia che sto vivendo con la mia famiglia. Finché non si concluderanno, io resterò fuori da qualsiasi attività pubblica».
SMENTITI I PROBLEMI FISICI DOPO IL VIAGGIO IN AFRICA. L'ex numero uno della Protezione Civile ha smentito poi di aver avuto qualsiasi tipo di problema fisico dopo esser stato in Africa per aiutare a combattere l'Ebola. «Mi sono occupato di Ebola», ha spiegato, «e ho cercato di dare una mano in Sierra Leone, un paese devastato da questo dramma». Si è parlato di una sua quarantena. «È vero, quando sono tornato, per un paio di settimane mi sono messo da solo in quarantena: mi sono preso una piccola pausa, ho preso la barca a vela e sono andato un po' in giro».
«Ora sono sulla costa della Sardegna», ha detto riferendo di non avere alcun sintomo «anche perché lì non ho lavorato coi malati di Ebola».
Infine, Bertolaso ha elogiato il suo successore alla Protezione civile, Franco Gabrielli, che ha definito «molto più bravo di me».
«Sta facendo uno splendido lavoro», ha ribadito. «Si trova a gestire situazioni molto critiche non avendo più i poteri che avevo io».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso