Emilianolistapd2 140410144053
POLITICA 30 Novembre Nov 2014 2355 30 novembre 2014

Primarie del centrosinistra in Puglia, vince Emiliano

Nessuna sorpresa per il dopo Vendola nonostante le tensioni. Alta partecipazione, 100 mila al voto.

  • ...

Michele Emiliano.

Primarie del centrosinistra senza sorprese in Puglia: è Michele Emiliano, magistrato, ex sindaco di Bari e segretario regionale del Partito democratico, il candidato della coalizione per la successione a Nichi Vendola nella guida della Regione.
Con percentuali che superano il 67%, Emiliano ha staccato di gran lunga i suoi avversari.
Dario Stefano, ex assessore regionale e senatore sostenuto da Sel, si attesta sul 22,5%, mentre l'assessore regionale alla legalità, Guglielmo Minervini anche lui del Pd, si è fermato al 10,5%.
AFFLUENZA A QUOTA 100 MILA. Molto alta l'affluenza alle urne che ha toccato i 100 mila votanti. Decisamente al di sopra delle prudenziali previsioni di 60-80 mila fatte qualche giorno fa dagli organizzatori dopo l'alta astensione alle regionali in Emilia Romagna e in Calabria.
Nelle prime primarie celebrate in Puglia per le regionali del 2005, quando Vendola si affermò a sorpresa sul candidato favorito, Francesco Boccia, votarono 78 mila persone.
Cinque anni dopo, quando si replicò la stessa sfida tra i due candidati e Vendola sconfisse nuovamente Boccia, ci fu una mobilitazione sorprendente e a votare furono 192 mila pugliesi.
SCONTRO SULL'ALLEANZA CON L'UDC. Il successo di partecipazione era stato messo in forse dallo scontro consumatosi tra Emiliano, che qualche giorno prima aveva annunciato in solitaria un'alleanza con l'Udc e gli altri candidati, ma soprattutto con Vendola che, dopo un vertice di maggioranza convocato ad horas, aveva annunciato il disimpegno di Sel dai gazebo.
Poi la pace, o almeno una tregua che ha consentito di celebrare in tranquillità la consultazione.
CENTRODESTRA SENZA UN CANDIDATO. Emiliano non ha al momento un antagonista certo perchè il centrodestra non ha ancora ufficializzato la propria scelta. Naufragata ormai l'ipotesi di primarie, per la coalizione ci sono in campo l'autocandidatura del presidente della Provincia, Francesco Schittulli, che sembrerebbe il favorito, e quella del vice presidente del Consiglio regionale Nino Marmo (Fi).

Correlati

Potresti esserti perso