Premier Israeliano Benjamin 140917170925
POLITICA 2 Dicembre Dic 2014 1740 02 dicembre 2014

Israele, Netanyahu silura due ministri: verso elezioni anticipate

Il premier allontana gli esponenti di centro Livni e Lapid per le critiche al governo. E annuncia il ricorso al voto.

  • ...

Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu.

Il premier Benjamin Netanyahu ha «licenziato» nel pomeriggio di martedì 2 dicembre il ministro della Giustizia Tzipi Livni e quello delle Finanze Yair Lapid, entrambi esponenti di Centro e che nella stessa giornata avevano attaccato il governo.
Netanyahu ha anche annunciato l'immediato ricorso a elezioni anticipate.
Il ministro Yair Lapid ha definito l'iniziativa del premier «un atto di codardia e di perdita di controllo». Lapid ha accusato Netanyahu di essersi arreso ai partiti degli ultraortodossi.
IL PREMIER: «DA LAPID E LIVNI ATTACCHI COSTANTI AL GOVERNO». Netanyahu ha motivato la decisione di allontanare di due ministri centristi con le critiche «costanti» rivolte a lui e al suo esecutivo. «Nelle recenti settimane, incluse le ultime 24 ore», ha detto Netanyahu, citato dai media, «i ministri Lapid e Livni hanno aspramente attaccato il governo che guido. Non tollero più alcuna opposizione all'interno del governo né ministri che da dentro il governo attaccano le politiche del governo stesso e i suoi leader».
ELEZIONI IMMEDIATE. Il premier israeliano ha in programma una conferenza stampa per le 19.10 (ora italiana), e ha detto che «si andrà al più presto possibile» allo scioglimento della legislatura e alle elezioni anticipate, in modo da «avere un chiaro mandato dal popolo di Israele».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso