Grillo 141210165851
POLITICA 10 Dicembre Dic 2014 1715 10 dicembre 2014

Referendum sull'euro, scontro Grillo-Salvini

L'ex comico presenta l'iniziativa del M5s al Senato. Il leghista: «Buffonata». 

  • ...

L'arrivo di Beppe Grillo in Senato.

Scontro a distanza tra Beppe Grillo e Matteo Salvini. Il leader del M5s, presentando il referendum consultivo sull'euro al Senato, ha detto di sognare «un risultato storico».
Ma il leghista lo ha stroncato, bollando l'iniziativa come «una presa in giro e una perdita di tempo. La Costituzione non prevede un referendum consultivo», ha detto. «Ha tempi lunghi ed efficacia zero. Piuttosto facciamo un sondaggio».
«LA LEGA HA RUBATO». Grillo ha replicato spiegando che «la Lega non è il piano B, l'alternativa siamo noi. Salvini è stato messo lì apposta perché fa parte dell'establishment. Noi siamo gli unici fuori dagli scandali, siamo geneticamente diversi, la Lega è stata otto anni al governo, ha partecipato alla spartizione di soldi pubblici, hanno rubato anche loro».
ATTACCO ALLA CASTA. L'ex comico ha poi attaccato la cosiddetta 'Casta' della politica: «Non sono un dittatore, vengo qui tre quattro volte l'anno e sono impressionato dal clima che c'è qua dentro, dove il concetto di democrazia e libertà non esiste più. Voi lo sapete bene che cos'è Renzi... anche voi giornalisti lo sapete e me lo dite quando venite a parlarmi nell'orecchio».
NESSUN PASSO INDIETRO. Quanto al nuovo direttorio del M5s, Grillo ha voluto precisare: «Non ci sono invidie e non è un passo indietro, è solo un primo passo e un esperimento di iper-democrazia».
Sul suo ruolo, invece, non ha dubbi: «Non sono morto, cerco di dare una mano: io non ho una carriera politica davanti, non ho fatto i soldi con questo. O lo fai per passione o non lo fai».
«CORRENTI OSTILI? SOLO SPIFFERI». A chi gli chiedeva delle critiche arrivate dal sindaco di Parma Federico Pizzarotti, Grillo ha risposto ironizzando: «Più che correnti ostili abbiamo degli spifferi. Anche Obama e Putin hanno correnti ostili interne».
«ELEZIONI EUROPEE TRUCCATE?». In vista di eventuali elezioni, il leader M5s ha affermato «Si sente dire che le elezioni nel Lazio sono state truccate... e chi vi dice che non sono state truccate anche le Europee? Io me lo ricordo quel momento lì». Si andrà al voto anticipato? «Non lo so, noi siamo pronti. Mi piacerebbe», ha aggiunto.

Correlati

Potresti esserti perso