Beppe Grillo 141211125243
SCONTRO 11 Dicembre Dic 2014 1252 11 dicembre 2014

Grillo sfida Napolitano: «Eversore perché onesto»

Il leader M5s lancia la campagna contro il capo di Stato: «Finora dov'era, su Marte?»

  • ...

Beppe Grillo torna all'attacco di Giorgio Napolitano, all'indomani delle parole del capo dello Stato, che aveva messo in guardia dai rischi di eversione connessi all'antipolitica. E lo fa lanciando una campagna diventata immediatamente trending topic su Twitter, grazie all'hashtag #SonoUnEversore.
«SONO E RIMARRÒ EVERSORE». «Caro Napolitano», ha scritto il leader del Movimento 5 stelle sul suo blog, «io sono e rimarrò un eversore e ne vado fiero. Accostarmi al sacco di Roma come lei ha fatto ieri, detto da lei all'Accademia dei Lincei, mi rende anche un po' orgoglioso. Un monito così equivale a un'onorificenza». Grillo ha, quindi, aggiunto: «L'anti politica? A me sembra una reazione alla malapolitica».

«UN SELFIE PER NAPOLITANO». L'ex comico ha poi invitato i militanti del M5s a mandare un selfie su Twitter, utilizzando questo indirizzo. «Anche tu sei un eversore? Fallo sapere a Napolitano! Pago le tasse, non rubo, denuncio. Caro Napolitano confesso!».
«LEI DOV'ERA, SU MARTE?» E ancora: «Mi viene spontanea una domanda al presidente: ma lei mentre la Repubblica affondava nel fango, lei dov'era? Su Marte? Non si sente responsabile di quel che è successo? Chi è l'antipolitica, lei o io che mi dichiaro eversore?»

Tweet riguardo #SonoUnEversore

Articoli Correlati

Potresti esserti perso