Toti Corruzione 141213162705
POLITICA 13 Dicembre Dic 2014 1615 13 dicembre 2014

Corruzione, Forza Italia e Sel contro i provvedimenti di Renzi

Toti: «Utilizzare in modo serio le leggi esistenti». Vendola: «La solita montagna ha partorito il topolino».

  • ...

Il consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti.

Le nuove misure per contrastare la corruzione presentate dal presidente del Consiglio Matteo Renzi non convincono l'opposizione.
A criticarle sono soprattutto Forza Italia e Sinistra ecologia e libertà.
Il partito di Silvio Berlusconi, attraverso il consigliere politico Giovanni Toti, ha spiegato che «Renzi vara pacchetti di norme giustizialiste sostanzialmente inapplicabili e inutili».
APPLICARE LE LEGGI. Secondo la formazione dell'ex Cavaliere, quelle misure «servono solo a distrarre l'attenzione da quello che succede a Roma»: «È un ddl», ha affermato Toti, «che un parlamento ingolfato approverà nell'anno del mai mentre Roma affonda».
Per Fi, la corruzione «va risolta applicando in modo serio le leggi che ci sono e se i partiti non sanno assumersi la responsabilità finirà come in Emilia Romagna che va a votare un cittadino su tre».
VENDOLA: INFLUENZA NCD. Norme anti-corruzione bocciate anche da Nichi Vendola, leader di Sel.
«Credo che la montagna abbia partorito il topolino», ha detto il governatore della Puglia, «in questo caso non si è percepita l'urgenza tale da poter presentare un decreto, ma si è preferito presentare un disegno di legge».
Secondo Vendola è «curiosa questa contraddizione rispetto all'incredibile dispiegamento di propaganda messo in campo da Palazzo Chigi»: «Il ddl sembra molto condizionato dal Nuovo centrodestra», ha argomentato il numero uno di Sel.
AZIONE DI PROPAGANDA. Per Vendola «ci sono punti che potrebbero essere più netti, per esempio il ruolo dei testimoni nei procedimenti per corruzione»: «Se l'Italia è in testa alle classifiche internazionali per il degrado della vita pubblica, per la permeabilità della pubblica amministrazione e della politica ai fenomeni corruttivi, se la corruzione mangia come un cannibale, ogni anno risorse straordinarie alla collettività», ha concluso il leader di Sel, «e tutto questo è vero, la risposta del governo è più propagandistica che efficace».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso