Grillo 141213171803
POLITICA 13 Dicembre Dic 2014 1715 13 dicembre 2014

Genova, Grillo firma il referendum M5s #Fuoridalleuro

Il leader pentastellato: «È un'iniziativa popolare per vedere chi è con noi».

  • ...

Beppe Grillo a Genova per firmare il referendum anti-euro.

Ha scelto Genova il leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo per ribadire che l'Italia deve uscire dall'euro.
Nel capoluogo ligure l'ex comico ha partecipato alla raccolta firme per promuovere un referendum che conduca Roma fuori dalla moneta unica dell'Unione europea.
VOTO ANTI-EURO. Da piazza San Lorenzo, Grillo ha definito l'iniziativa come «un sondaggio tra chi vuole uscire e chi vuole rimanere con la corda al collo»: «Dobbiamo recuperare le firme e portarle in parlamento», ha argomentato il leader pentastellato, «è un'iniziativa popolare e vedremo chi è con noi e chi ha sempre fatto finta».
INIZIATIVA DI DEMOCRAZIA. Secondo Grillo il referendum è uno dei «pochi sprazzi di democrazia fatta con leggi di iniziativa popolare», che per il numero uno del M5s sono «le uniche, le pochissime, per fare votare i cittadini su cose che li riguardano».
«È una cosa normalissima non rivoluzionaria», ha aggiunto l'ex comico, «ma in Italia tutto ciò che è di buonsenso, normale, è considerato eversivo».
PARLARE DI ONESTÀ. Quindi tornando a definirsi «eversore», Grillo ha spiegato come è necessario «organizzarsi come carbonari per fare riunioni segrete per potere parlare di onestà».
«Basta sentire le intercettazioni per capire e poi danno a noi degli eversori», ha detto il pentastellato, spiegando che «continuano a proibire le intercettazioni dei senatori inquisiti e poi vanno in tivù a dire che vogliono la legalità e leggi anti-corruzione».
M5S APERTO A TUTTI. Parlando del M5s, Grillo ha precisato che il movimento è «ecumenico» ed «entra chiunque»: «Bastano caratteristiche semplici, essere incensurati, non avere fatto più di due legislature e non essere iscritti alla massoneria», ha detto rispondendo ad una domanda riguardo alla possibilità che esponenti del Partito democratico vogliano passare nelle fila dei pentastellati.
A GENNAIO ALL'EUROPARLAMENTO. Sempre parlando della sua formazione, l'ex comico ha precisato che «il movimento deve ripartire dall'attivismo» e che eventi come quello di Genova alimentano il M5s: «Dobbiamo recuperare il rapporto che abbiamo forse trascurato per altre cose», ha argomentato Grillo che ha annunciato di aver rinviato a gennaio la visita al parlamento europeo di Strasburgo programmata per la prossima settimana.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso