Giappone 140128192155
ELEZIONI 14 Dicembre Dic 2014 1200 14 dicembre 2014

Giappone, il partito di Abe vince alle urne

Secondo gli exit poll il suo partito ha ottenuto circa 300 seggi sui 475 della Camera bassa. 

  • ...

Il premier giapponese, Shinzo Abe.

Ha puntato sullo scioglimento anticipato della Camera bassa e ha vinto, ottenendo una maggioranza più stabile e una legittimazione ulteriore.
Secondo gli exit poll della tv pubblica Nhk, Il premier giapponese Shinzo Abe e i suoi Liberaldemocratici si sarebbero assicurati tra i 275 e i 306 seggi e l'alleato New Komeito tra i 31 e i 36 seggi, sui 475 in palio.
IL RUOLO DELL'ECONOMIA. Il 21 novembre Abe ha annunciato lo scioglimento della Camera Bassa alla luce di alcuni risultati economici poco felici. L'Abenomics - la ricetta di politica economica preparata dal premier e basata sul deprezzamento dello yen, politica monetaria espansiva al fine di uscire dalla spirale deflazionistica e aumento della spesa pubblica - ha avuto almeno all'inizio un impatto positivo. È stato l'aumento dell'Iva dal 5 all'8% a spingere l'economia giapponese in acque poco tranquille.
L'ECONOMIA AL CENTRO. Sulla scorta dei risultati raggiunti con l'elezione della Camera bassa, Abe potrà rilanciare con più veemenza il suo programma, denominato Abenomics. Il premier si è mostrato soddisfatto per l'esito delle elezioni: «I risultati indicano che gli elettori sperano che l'Abenomics sia ulteriormente promossa». Il premier, forte della 'riconquista' della Camera bassa, ha sottolineato l'importanza del rilancio dell'economia e ha promesso di puntare sul rialzo dei salari.

Correlati

Potresti esserti perso