Matteo Renzi 141216094053
MONITO 16 Dicembre Dic 2014 0952 16 dicembre 2014

Renzi: «L'Ue cambi direzione o la perderemo»

Il premier parla  alla Camera in vista del vertice Ue: «Non c'è spazio per i tecnocrati».

  • ...

Matteo Renzi.

Bisogna «vivere la fase che si è aperta come occasione unica: o cambiamo la direzione dell'Europa o abbiamo perduto l'Europa». Parola del premier Matteo Renzi, intervenuto alla Camera sul prossimo vertice Ue, spiegando che «siamo in una fase di passaggio straordinariamente delicata e sensibile: l'Europa è al bivio».
«NO AI TECNOCRATI». «Nel dibattito europeo», ha spiegato il presidente del Consiglio, «c'è chi ritiene si sia fatto molto e chi niente, ma tutti sono convinti che oggi l'Ue ha fatto una scelta politica, forse non sufficiente e questo dipenderà da Juncker. La politica deve fare il suo mestiere e non lasciare l'Europa ai tecnocrati».
«PSE TROPPO TIMIDO». E ancora: «Continuerò nel Pse, che ha ancora una timidezza incomprensibile, e nel Consiglio Ue, a combattere perché gli investimenti per ridurre la bolletta energetica, quelli per la banda larga, per l'edilizia scolastica o per le periferie possano essere esclusi dal Patto di stabilità».
«OLIMPIADE? REAZIONE SORPRENDENTE». Infine, in merito alle polemiche sulla candidatura italiana all'Olimpiade del 2024, Renzi è stato laconico. «C'è una reazione sorprendente», ha commentato, «tutti a dire che è impossibile fare le Olimpiadi in Italia perché c'è chi ruba». Le Olimpiadi «sono un sogno che deve essere rigoroso, tenace, di alta qualità, ma dire di non farle perché qualcuno non è all'altezza frustra i desideri dei cittadini».
RISOLUZIONE APPROVATA. L'Aula del Senato ha poi approvato la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del presidente del Consiglio. Il documento è passato a Palazzo Madama con 149 sì, 113 no e un astenuto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso