Bossi 141218193100
INTERVISTA 18 Dicembre Dic 2014 1920 18 dicembre 2014

Bossi: «Berlusconi è circondato da cretini»

Il Senatùr: «Si è fatto fregare per due volte. Renzi lo sfrutta. Al Colle ci finirà un comunista».

  • ...

Umberto Bossi, con il suo cardigan verde smeraldo e l’immancabile sigaro con il quale gesticola, seduto su un divano del Transatlantico di Montecitorio la vede brutta per Silvio Berlusconi nella partita al Colle ufficialmente aperta dall’annuncio da parte di Giorgio Napolitano delle sue dimissioni «imminenti».
Dopo aver mostrato con soddisfazione il biglietto di auguri per il Natale (che quest'anno è fatto con la tecnica artistica della pirografia, incisione attraverso una fonte di calore), il Senatùr fa il punto sul toto-Quirinale.

Umberto Bossi, al centro. © Ansa


DOMANDA. Perché Berlusconi rischia di essere “fregato”?
RISPOSTA. Ma perché Matteo Renzi al Quirinale metterà per forza di cose un comunista. Come fa sennò a tenere insieme il partito, con tutti i guai interni che ha?
D. Proprio quel 'comunista' che l’ex premier non vorrebbe più sul Colle?
R. Sì, anche perché Berlusconi si è fatto fregare, anzi rischia di farsi fregare due volte.
D. Sarebbe?
R. Approvando con Renzi la legge elettorale e beccandosi poi il comunista al Colle, quando lui per avere la grazia ha bisogno di un candidato super partes. Questo qua (Renzi, ndr) Berlusconi lo ha utilizzato e sfruttato.
D. Chi sarebbe il migliore successore di Napolitano per lei?
R. Uno della Lega (scherza, ndr).
D. Faccia un nome.
R. Ho già parlato del professor Albertoni (ex consiglio di amministrazione Rai, vicino al Carroccio, ndr).
D. Ma non le sembra che questo nome sarebbe divisivo proprio perché molto targato Lega?
R. Sarebbe il nome giusto.
D. Che consiglio si sente di dare a Berlusconi per non farsi fregare come dice lei?
R. Di ascoltare consigli giusti, ma è circondato da gente che non glieli dà...
D. Dovrebbe tenere più conto di Raffaele Fitto e dei suoi 40 parlamentari che rischiano di creare insieme alla minoranza Pd la vera variabile per la corsa al Quirinale, con il rischio di franchi tiratori?
R. Sì, di Fitto Berlusconi deve tenere conto, ma Silvio è circondato da una banda di cretini...
D. Prego?
R. No, lasciamo stare. Questo non lo mettete. Io a Silvio voglio bene.

Correlati

Potresti esserti perso