Lorenzo Guerini 140428202836
COMMENTO 18 Dicembre Dic 2014 1746 18 dicembre 2014

Guerini: «Attacco di Grillo a Napolitano intollerabile»

Il vicesegretario del Pd critica il leader del M5s.

  • ...

Lorenzo Guerini.

Il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini ha criticato Beppe Grillo per le sue parole contro il capo dello Stato. «I reiterati attacchi del guitto genovese alla figura del presidente Napolitano sono intollerabili», ha detto.
«Una volta Grillo faceva il comico, ora mette solo tristezza. Non sappiamo se definire le sue dichiarazioni odierne patetiche o inquietanti. Preoccupa che siano state pronunciate davanti alla stampa estera, dando un'immagine degradata e fuorviante del dibattito pubblico nel nostro Paese. Un'immagine che gli italiani non meritano».
DIFESA DI NAPOLITANO. Guerini ha ricordato che Napolitano «ha garantito, in anni segnati da una profonda difficoltà della politica e dalla più grave crisi economica mondiale dal 1929, una guida sicura all'Italia, grazie al suo magistero fatto di saggezza e concretezza. Ha dimostrato in ogni circostanza, non ultima quella dell'aprile 2013 quando accettò di prolungare il suo mandato, un altissimo senso dello Stato nell'esclusivo interesse del Paese e dei suoi cittadini».
CRITICHE AL M5S. Il Movimento 5 Stelle «era nato per espandere la democrazia e molti elettori avevano creduto in quel sogno. Dopo pochi anni, il bilancio che possiamo farne è desolante: urla inconcludenti e isteriche, nessun apporto concreto alla cosa pubblica, slogan e populismo. Le tante espulsioni ordinate dai due guru Grillo e Casaleggio e i molti abbandoni dimostrano paradossalmente che nel M5s non sono stati in grado neppure di garantire democrazia al loro interno», ha osservato il vicesegretario del Pd. «Quando il comico aveva detto di essere un po' stanchino un sospiro di sollievo si era avvertito lungo la Penisola. Purtroppo era solo l'ennesima bugia».

Correlati

Potresti esserti perso