Putin 141118102040
ESTERI 18 Dicembre Dic 2014 1000 18 dicembre 2014

Russia, Putin: «Fuori dalla crisi in due anni»

Il leader del Cremlino: «Espansione Nato nuovo muro, vogliono incatenare l'orso russo».

  • ...

Il presidente della Russia, Vladimir Putin.

Muso duro contro l'Occidente e fiducia nella ripresa russa.
Nell'annuale conferenza stampa a Mosca il presidenteVladimir Putin è subito partito all'attacco: «L'Occidente vuole che l'orso russo stia seduto tranquillamente e mangi il miele ma tentano di metterlo in catene, di togliergli i denti e gli artigli e impagliarlo».
«NON TEMO COLPI PALAZZO». «Non temo colpi di palazzo perché non abbiamo palazzi, abbiamo il Cremlino che è ben protetto, ma la cosa più importante che abbiamo è il sostegno dell'anima e del cuore dei cittadini russi», ha detto il leader russo rispondendo ad un giornalista che gli aveva chiesto se non temesse una congiura di palazzo.
«FUORI IN 2 ANNI». Poi l'analisi della situazione economica: «Abbiamo le risorse sufficienti per affrontare la crisi, il ritorno alla crescita è inevitabile, nel peggiore dei casi ci vorranno 2 anni».
RUBLO SI INDEBOLISCE. Nella prima parte del maxi intervento del leader del Cremlino, dopo un'ora e mezza, la moneta russa si è però indebolita: il dollaro ha guadagnato 6 rubli, l'euro 9.
«ESPANSIONE NATO NUOVO MURO». Poi, davanti a oltre 100 giornalisti, nuovo attacco all'Europa: «Il muro di Berlino è crollato, ma si costruiscono nuovi muri nonostante i nostri tentativi di collaborare. L'espansione della Nato non è forse un muro, un muro virtuale?».

Correlati

Potresti esserti perso