Giorgio Napolitano 141210201251
QUIRINALE 24 Dicembre Dic 2014 2123 24 dicembre 2014

Napolitano, dimissioni il 14 gennaio

Secondo indiscrezioni il presidente ne ha parlato con Renzi e Alfano.

  • ...

Che il capo dello Stato abbia intenzione di lasciare a breve è cosa nota. L'ha più volte fatto capire e ribadito con parole chiare. Adesso, secondo La Repubblica, le annunciate dimissioni di Giorgio Napolitano avrebbero anche una data: il 14 gennaio.
RENZI VOLEVA LA PROROGA. Il quotidiano diretto da Ezio Mauro ha riferito di due incontri avuti il 23 dicembre da Napolitano con Matteo Renzi e Angelino Alfano. A entrambi gli esponenti del governo, il presidente della Repubblica avrebbe indicato il giorno esatto del suo addio al Colle.
Così, mentre i nomi per la sua successione si rincorrono e a una settimana dal suo ultimo discorso del 31 dicembre, Napolitano è tornato a preoccupare il premier. Renzi avrebbe chiesto più volte al capo dello Stato di ripensarci, di posticipare il suo addio, in modo da non far accavallare il percorso parlamentare dell'Italicum con l'elezione del nuovo presidente.
INTESA PARLAMENTARE POSSIBILE. Un fatto che invece è sempre più concreto. Il rischio di rallentamenti tra le due questioni è alto, anche se l'apertura di Berlusconi, che ha escluso veti sull'eventuale nome del Partito democratico, e la volontà degli stessi dem di non ripetere l'incidente del 2013, quando il nome di Romano Prodi fu bruciato da 101 franchi tiratori, sembrano poter creare lo scenario giusto per una decisione rapida e condivisa.

Giorgio Napolitano.

Correlati

Potresti esserti perso