Matteo Salvini 141215183220
POLITICA 27 Dicembre Dic 2014 2200 27 dicembre 2014

Jobs Act, Salvini: «Ultimo atto dell'impero Renzi»

Il leader della Lega: «Tra pochi mesi ci libereremo di lui». E annuncia: «Il 28/2 manifestazione a Roma».

  • ...

Matteo Salvini.

Il Jobs Act rappresenta «la fine dell'impero Renzi». Parola del segretario della Lega, Matteo Salvini. «Renzi», ha detto Salvini arrivando alla festa invernale del movimento - la 'Berghem Frecc' - «si diverta a twittare ancora per qualche mese e poi ci liberiamo di lui».
Parlando con i giornalisti, il segretario della Lega ha sostenuto che i decreti attuativi del Jobs Act non serviranno ad alcunché e confermeranno il giudizio negativo sull'operato del governo. «È difficile articolare un giudizio sul nulla, sul vuoto», ha proseguito. «È il teatrino Renzi-Camusso, attori della stessa tragedia: è la fine dell'impero Renzi, perché tutti i dati economici lo bocciano».
«IL 28 FEBBRAIO MANIFESTAZIONE A ROMA CONTRO RENZI». Per questo, ha poi annunciato, «sabato 28 febbraio facciamo una manifestazione a Roma per mandare a casa Renzi, ribaltare tutto e riprenderci il futuro». «Quel giorno tutta l'Italia si deve fermare», ha detto Salvini, che poi ha ribadito come le elezioni siano «inevitabili»: «È necessario che nel 2015 si confrontino due progetti alternativi di Italia».
AVVISO AL CAV: «AL COLLE VOGLIO UNO NON-SINISTRO». Salvini ha poi commentato le annunciate dimissioni di Girogio Napolitano dalla presidenza della Repubblica. Se Silvio Berlusconi e Forza Italia voteranno un esponente del Pd per la presidenza della Repubblica, ha assicurato, con la Lega «sarà il freddo». Il segretario del Carroccio ha infatti ribadito di «non essere d'accordo con molte delle cose che dice Berlusconi in questi giorni». «Per il Quirinale», ha concluso, «voglio un volto non sinistro».

Correlati

Potresti esserti perso