Lupi 141124090809
PROVVEDIMENTI 1 Gennaio Gen 2015 1625 01 gennaio 2015

Milleproroghe, niente blocco degli sfratti per il 2015

Nel decreto casa aumentati i fondi per affitti. Allarme degli inquilini:  «A rischio 30 mila famiglie».

  • ...

Il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi.

Nel testo del Milleproroghe, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, non c'è la proroga del blocco degli sfratti. Quest'anno non ci sarà dunque il 'tradizionale' allungamento dei tempi per gli inquilini che si ritrovano con il contratto di affitto scaduto. Un diritto che veniva riconosciuto alle famiglie con determinati limiti di reddito e in difficoltà per avere a carico persone malate o più figli piccoli.
Dal ministero delle Infrastrutture spiegano che la proroga non è stata inserita visto che nel decreto casa sono stati incrementati i fondi affitti e morosità incolpevole.
FONDI DA 446 MILIONI. I due fondi in tutto prevedono uno stanziamento, fanno sempre sapere dal ministero, di 446 milioni di euro. Il precedente Milleproroghe, per il 2014, aveva infatti prorogato il blocco degli sfratti per fine locazione fino al 31 dicembre 2014.
Nei giorni scorsi si erano fatte sentire le associazioni degli inquilini, tra cui Unione inquilini e Sunia, che in coro chiedevano un altro anno di stop.
SUNIA: «30 MILA FAMIGLIE A RISCHIO». «Nei prossimi giorni circa 30 mila famiglie rischiano lo sfratto», ha protestato Aldo Rossi, segretario nazionale del Sunia, il sindacato degli inquilini. Gli sfratti, ha spiegato, interessano «famiglie bisognose». Rossi ha avvertito che darà battaglia: «Chiederemo ai prefetti di non concedere forza pubblica per questo tipo di sfratti e poi ci impegneremo affinché in sede di legge di conversione del decreto venga inserita la proroga».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso