Charlie Hebdo 150110121247
CONTROCORRENTE 10 Gennaio Gen 2015 1215 10 gennaio 2015

Attentati Francia, Jean-Marie Le Pen: «Io non sono Charlie»

L'ex leader del Front national prende le distanze dalla solidarietà alla rivista.

  • ...

L'ex leader del Fn Jean-Marie Le Pen con la figlia Marine.

Jean-Marie Le Pen si conferma la voce fuori dal coro della Francia.
Il fondatore del Front national, il partito di estrema destra francese guidato dalla figlia Marine, ha preso le distanze dalle manifestazioni di solidarietà dedicate alla rivista satirica Charlie Hebdo, la cui redazione è stata massacrata dai fratelli Kouachi mercoledì 7 gennaio.
LE PEN, FRASE CHOC. Così, mentre in Francia - e nel mondo - s'è fatto a gara per esprimere la vicinanza alle vittime dell'attentato di Parigi al grido di «Je suis Charlie» (domenica 11 gennaio è stata organizzata una marcia nella capitale francese dove sono attese 1 milione di persone, tra cui il premier Matteo Renzi), Le Pen padre ha deciso di prendere la posizione opposta: «Je ne suis pas Charlie» (Io non sono Charlie) ha scritto il fondatore del Fn.

  • Il video pubblicato sul sito ufficiale di Jean-Marie Le Pen in cui il fondatore di Fn prende le distanze dalla solidarietà per Charlie Hedbo.

ATTACCO A CHARLIE. «Mi sento toccato dalla morte di 12 compatrioti», ha precisato Jean-Marie Le Pen, «ma non mi batterò per difendere lo spirito di Charlie, che è anarchico-trozkista, dissolvente della moralità politica».
Il padre di Marine ha anche ricordato come la rivista satirica in passato aveva chiesto lo scioglimento del Fn.
FRANCIA VERSO IL VOTO. Per il padre di Marine non è certo la prima volta che si orienta su posizioni choc.
Già a poche ore dall'attentato a Charlie Hebdo e all'assalto del supermercato ebraico di Parigi dove sono stati uccisi quattro ostaggi, Le Pen senior aveva postato su Twitter una foto con l'immagine della figlia e la scritta: «Keep calm and vote Marine». Una scelta che a molti francesi, sconvolti dal terrorismo, non è piaciuta. Ma che dimostra come nel Paese la campagna elettorale per il voto regionale del 22 e 29 marzo sia già iniziato. Anche con colpi bassi.

Correlati

Potresti esserti perso