David Petraeus 121109214002
INCHIESTA 10 Gennaio Gen 2015 0915 10 gennaio 2015

Usa, caso Petraeus: il procuratore chiede l'incriminazione

Il dipartimento di Giustizia: «L'ex direttore della Cia passò documenti top secret all'amante».

  • ...

David Petraeus.

Il Federal bureau of investigation (Fbi) e i procuratori del dipartimento di Giustizia hanno raccomandato il 10 gennaio d'incriminare il generale David Petraeus per aver passato informazioni top secret all'ex amante mentre era direttore della Cia.
La decisione per un'eventuale incriminazione, ora è in mano al ministro della Giustizia, Eric Holder.
L'indagine del dipartimento si riferisce alla relazione extraconiugale di David Petraeus con la sua biografa Paula Broadwell e all'accesso che l'ex generale le avrebbe dato alle email della Cia e altre informazioni riservate.
DIMISSIONI NEL 2012. L'Fbi aveva scoperto documenti segreti sul computer di Paula Broadwell dopo le dimissioni di David Petraues da capo della Cia, nel 2012, quando la vicenda era diventata di dominio pubblico.
Il generale ha sempre negato di aver passato documenti riservati e ha detto al dipartimento di Giustizia di non essere interessato a un accordo per evitare il processo «che lo metterebbe in imbarazzo».
Il suo avvocato, Robert B. Barnett, non ha voluto commentare la raccomandazione del procuratore.
L'IRA DEL FBI. La decisione di Eric Holder, attesa alla fine del 2014, non ha mai indicato su come intende procedere. Fatto questo che ha irritato parecchio il suo ministero e il Fbi i quali si sono chiesti se David Petraeus abbia ricevuto un trattamento di favore dopo che l'Attorney General ha condotto un giro di vite su funzionari del governo che hanno rivelato documenti segreti ai giornalisti.
DALL'IRAQ ALL'AFGHANISTAN. L'ex numero uno della Cia è stato protagonista dell'ultima fase dell'occupazione americana in Iraq. Grazie alla sua strategia e agli accordi con i gruppi tribali, si ridussero le perdite americane consentendo il ritiro delle truppe Usa.
È stato comandante delle forze Usa e Nato in Afghanistan fino alla primavera del 2011. A lungo è stato considerato un possibile candidato alla presidenza americana.

Correlati

Potresti esserti perso