Dijsselbloem 140220130549
DICHIARAZIONI 13 Gennaio Gen 2015 0714 13 gennaio 2015

Dijsselbloem: «L'Eurozona resterà intatta»

Il presidente dell'Eurogruppo aTokyo: «Lavoreremo con chiunque vinca le elezioni in Grecia».

  • ...

Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo.

Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo, in una lecture a Tokyo presso la Keio University sulla crescita in Eurolandia, ha rassicurato sul futuro del Vecchio Continente: «L'Eurogruppo lavorerà con chiunque vinca in Grecia le elezioni del 25 gennaio e lo faremo tenendo l'Eurozona intatta: qualsiasi speculazione in materia è fuori discussione, per quanto mi riguarda», ha assicurato.
«È ovvio», ha aggiunto Dijsselbloem, che è ministro delle Finanze olandese, «che lo dobbiamo fare prima di quella data con chiunque vinca le elezioni».
«MOLTO DA FARE PER LA RIPRESA». Il risultato del voto anticipato «non colpisce le politiche e il nostro dialogo: c'è ancora molto da fare per sostenere la ripresa e per fare in modo che il Paese torni indipendente sotto il profilo finanziario ed economico».
Il presidente dell'Eurogruppo ha mostrato ottimismo riferendo che «tutti i politici greci sono intenzionati a mantenere» Atene nell'Eurozona.
«SIAMO PRONTI A FARE DI PIÙ». Dijsselboem, quanto alle preoccupazioni greche sull'eccessivo onere del debito, ha riaffermato parlando brevemente con i giornalisti al termine della lecture che «se necessario, in aggiunta alle misure già prese siamo pronti ad alleggerirne il peso. Non dimentichiamo che i tassi di interesse che la Grecia sta pagando all'Europa sui suoi prestiti sono molto, molto bassi. Hanno un periodo molto lungo per ripagarli. Se i greci tengono fede alla loro parte dell'accordo, se necessario, siamo pronti a fare di più e questa è la risposta», ha concluso, «che sono pronto a dare anche se me lo chiedono dieci volte».

Correlati

Potresti esserti perso