Angelino Alfano 141030160240
EMERGENZA 13 Gennaio Gen 2015 1420 13 gennaio 2015

Immigrazione, Alfano: «Scomparsi 3.707 minori dai centri di accoglienza»

Solo in Sicilia sono 1.882 su 4.628 registrati. Il ministro dell'Interno: «Serve tutela».

  • ...

Angelino Alfano.

Sono 3.707 i migranti minori scomparsi dai centri di accoglienza in Italia, su 14.243 registrati a seguito degli sbarchi nelle nostre coste.
A fornire il dato è il ministro degli Interni Angelino Alfano, che ha preso parte alla seduta della commissione parlamentare Antimafia della Sicilia.
Il ministro ha citato dati del ministero del Lavoro, al 31 dicembre del 2014: solo in Sicilia i minori stranieri non accompagnati scomparsi dai centri sono 1.882 su 4.628 registrati.
ACCORDO CON REGIONI E COMUNI. «Abbiamo siglato lo scorso luglio un accordo con Regioni e comuni per dare maggiore efficienza al sistema», ha spiegato Alfano al termine della seduta dell'Antimafia. «Al ministero degli Interni è stata istituita una specifica unità di missione, perché il tema dei minori ha un profilo di sicurezza, vogliamo che non entrino nel circuito dell'illegalità, a partire dalla prostituzione. Un'azione forte passa dall'inserimento dei dati dei minori nel Ced, poi collegato al sistema di Schengen», ha concluso il ministro.
ARRIVI TRIPLICATI NEL 2014. Sono triplicati gli arrivi di migranti in Italia nel 2014 rispetto al dato complessivo del biennio 2012-2013, arrivando a contare secondo la fondazione Migrantes 170.081 persone (sono stati 56.192 nei due anni precedenti). Il dato sugli arrivi, innalzatisi a causa delle migrazioni forzate, è stato diffuso dalla Fondazione Migrantes in occasione della Giornata mondiale del migrante e del Rifugiato che facendo il punto sulla situazione, ha però precisato che «non c'è nessuna invasione» in Italia come invece «alcuni in maniera sciocca hanno più volte ripetuto». Al primo gennaio 2015, infatti, ha spiegato il direttore di Migrantes, mons. Giancarlo Perego, «le persone accolte e rimaste nelle diverse strutture di prima e seconda accoglienza sono poco meno di 66 mila, cioè poco più di un terzo».
ITALIA TERRA DI PASSAGGIO. «Giustamente», ha aggiunto, «l'Italia per molte persone, in particolare siriani e palestinesi, è stata terra di passaggio per raggiungere famiglie e comunità in altri paesi europei». La Fondazione ha anche messo sotto accusa le gravissime «carenze nell'accoglienza dei minori soprattutto nelle famiglie» ma anche nei centri proprio nel momento in cui il ministro Alfano lanciava l'allarme per 3.707 migranti minori scomparsi dai centri di accoglienza.

Correlati

Potresti esserti perso