Matteo Renzi 150114215444
POLEMICA 16 Gennaio Gen 2015 2102 16 gennaio 2015

Pubblicità Rai sul blog di Grillo, Renzi attacca

Il premier: «Pensate se avessero dato soldi a noi». Ma la 'colpa' è di Google, che gestisce la pubblicità.

  • ...

Matteo Renzi.

Una provocazione, una frecciata che non poteva rimanere senza risposta. «Ho letto che la Rai ha dato dei denari al sito di Grillo. Immaginate cosa sarebbe successo se avessero dato soldi a noi». Parole di Matteo Renzi, dal palco della Direzione nazionale del Partito democratico, dove il premier ha sottolineato come la società del servizio pubblico radiotelevisivo paghi la pubblicità al sito del leader pentastellato per comparire in alcuni banner pubblicitari.
GUBITOSI: «NON SO NULLA». La notizia è stata sminuita da viale Mazzini. «Non ne so nulla, mi informerò», ha commentato il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi.
IL M5S: «COLPA DI GOOGLE». Decisamente risentita, invece, la replica dei Cinque stelle: «Tutta colpa del servizio di advertising di Google, la Rai non ha comprato direttamente pubblicità nel blog».
MA PUÒ DECIDERE SE NON COMPARIRE. La Rai, infatti, utilizza il servizio di advertisement di Google per farsi pubblicità sul web. Mountain View gestisce con diversi prodotti (fra cui AdSense, AdWords, Google Analytics) i banner che appaiono sui siti. Come precisato da Google, tuttavia, un'azienda può scegliere su quali pagine non comparire. Rispondendo a un'interrogazione della deputata Pd Bonaccorsi, componente della commissione di Vigilanza Rai, viale Mazzini ha ammesso l’errore e ha promesso di «fornire indicazioni correttive a Google per evitare che si ripetano episodi di questo tipo».

Correlati

Potresti esserti perso