Gasparri 150119141748
POLEMICHE 20 Gennaio Gen 2015 1120 20 gennaio 2015

Greta e Vanessa, le scuse di Gasparri dopo il tweet

Il senatore: «Mi dispiace se qualcuno si è sentito offeso. Riscatto? Conservo la mia tesi».

  • ...

Maurizio Gasparri.

Dopo il controverso tweet su Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, nel quale insinuava che le ragazze rapite in Siria avessero fatto «sesso con i guerriglieri», e dopo l'ondata di critiche ricevute sui social network e non solo - Sel ha chiesto le sue dimissioni da vicepresidente del Senato -Maurizio Gasparri si è scusato.
«NOTIZIA SU UN SITO». «È una notizia che ho trovato su un sito, mi sono limitato a chiedere se fosse vero», aveva inizialmente giustificato il tweet. Ma gli utenti di Twitter non gli hanno perdonato la dichiarazione, facendo diventare #GasparriFuoriDaTwitter trending topic del giorno.
«DEL RISCATTO DISCUTEREMO IN ALTRI LUOGHI». Ma le vere scuse di Gasparri sono arrivate il 20 gennaio. «Ovviamente, se qualcuno si è offeso del fatto che sia stata rigirata una domanda, cito quanto ha detto letteralmente la senatrice De Petris, perché di questo si è trattato, mi scuso con chi si è ritenuto offeso», ha detto il vicepresidente del Senato nel corso di un animato minidibattito in Aula a Palazzo Madama, distinguendo tra aspetti personali della vicenda delle due cooperanti rapite e «quanto riguarda i riscatti, i rapimenti e il terrorismo», temi sui quali Gasparri ha rivendicato: «Conservo le mie tesi, che discuteremo nei luoghi a ciò deputati, e non certamente in questo momento».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso