Vincenzo Luca 140124213259
GIUSTIZIA 23 Gennaio Gen 2015 1320 23 gennaio 2015

De Luca sospeso dalla carica di sindaco dopo la condanna

Scatta la legge Severino per il primo cittadino di Salerno dopo il verdetto.

  • ...

De Luca è stato eletto sindaco di Salerno per la quarta volta nel 2011: già nel 1993 aveva assunto la carica ad interim.

Dopo la condanna è arrivata puntuale la sospensione.
La legge Severino ha colpito il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, ritenuto colpevole in primo grado a un anno per abuso d'ufficio in un'inchiesta sul termovalorizzatore di Salerno con interdizione dai pubblici uffici.
SOSTITUITO DA VICESINDACO. De Luca è stato sospeso con decreto firmato dal vice prefetto vicario di Salerno, Giovanni Cirillo.
Il politico è stato sostituito alla guida del comune dal vicesindaco Vincenzo Napoli, da lui nominato appena poche ore prima della lettura della sentenza.
A sollecitare l'applicazione della legge era stato anche Corrado Lembo, procuratore capo di Salerno.
RESTA IN CORSA PER LE PRIMARIE. Resta sul tavolo il nodo delle primarie del Pd. De Luca è sicuro si debbano fare e ha ribadito di restare in corsa per la scelta del candidato alla presidenza delle Regione. Ma è già in corso il pressing del partito su di lui per convincerlo a fare un passo indietro. Come consentire - è il ragionamento che hanno fatto i vertici romani del partito incontrando il segretario regionale del partito Assunta Tartaglione - la candidatura di un soggetto che qualora eletto dovrebbe lasciare l'incarico?
PRESSING PER CONVINCERLO AD ABBANDONARE IL CAMPO. Tesi ribadita anche dal segretario regionale di ritorno da Roma: «La condanna di De Luca purtroppo pone una serie di limitazioni di cui il partito deve tener conto», ha detto, «perchè non dobbiamo dimenticare che la nostra battaglia principale è contro il centrodestra che dobbiamo sconfiggere». Di qui il pressing per convincere il sindaco sospeso ad abbandonare il campo: scelta che potrebbe essere il viatico per una soluzione unitaria con un nuovo candidato che metta tutti d'accordo e che abbia dalla sua anche il consenso di De Luca.
«ORGOGLIOSO DELLA NUOVA VESTE DI SINDACO EMERITO». Dopo la notifica del decreto il primo cittadino campano ha commentato così la vicenda: «Mi sento persino inorgoglito della mia nuova veste di sindaco emerito». «Affiancherò, come volontario, il sindaco-facente funzione per aiutarlo nella sua attività, e per portare a compimento opere importanti», ha aggiunto De Luca.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso