PROFILO 26 Gennaio Gen 2015 0800 26 gennaio 2015

Alexis Tsipras, il leader di Syriza che ha vinto le elezioni in Grecia

Borghese, ingegnere e un po' radical chic. Chi è l'uomo che sogna il ritorno del «benessere democratico» per Atene. Foto.

  • ...

Ha cacciato dal partito tanti concorrenti, fondatori, ex mentori.
Mantenendo sempre la leadership a forza di carisma e vittorie.
A guardarlo non pare un rivoluzionario, semmai un radical chic.
Un po' di gommina sui capelli, golf e giubbotti di marca. La cravatta mai. L'ha anche promesso: «Ne metterò una solo alla cerimonia per la cancellazione del debito pubblico».
Il 25 gennaio Atene ha voltato pagina affidando il suo presente (e soprattutto il suo futuro) al nuovo premier Alexis Tsipras (guarda le foto).
Il suo piano per la ricostruzione nazionale e per il ritorno al benessere democratico si basa su quattro pilastri generali: la fine della crisi umanitaria in Grecia, la rivitalizzazione dell'economia, il rilancio dell'occupazione e la riforma del sistema politico.
ORIGINI MEDIO-BORGHESI. Nato ad Atene il 28 luglio 1974, quattro giorni dopo la caduta della dittatura dei colonnelli, Alexis Tsipras proviene da una famiglia della media borghesia.
Ingegnere civile, ha cominciato a fare politica verso la fine degli Anni 80 con l'ingresso nel movimento dei giovani comunisti ellenici.
Allontanatosi dal partito comunista greco, nel maggio 1999 è stato nominato segretario dell'area giovanile del partito della sinistra radicale, Synaspismos, ruolo che ha ricoperto fino al novembre 2003.
CONSIGLIERE COMUNALE NEL 2006. La prima apparizione sulla scena politica risale alle elezioni locali del 2006, quando si è candidato come consigliere comunale di Atene con la lista 'Anoihti Poli' ('Città aperta'), ottenendo il 10.51% dei voti e venendo così eletto.
Nel 2007 decise di non candidarsi alle elezioni per il parlamento ellenico, scegliendo di completare il suo mandato come membro del consiglio comunale.
A 33 anni, il 10 febbraio 2008 Alexis Tsipras fu nominato presidente del partito. Nel 2009 Syriza si presentò alle elezioni legislative conquistando il 4,60% delle preferenze e Tsipras fu eletto per la prima volta in parlamento.
CONTRO LA TROIKA. Alle elezioni del giugno 2012, è arrivato secondo ottenendo il 26,89% dei consensi contro il 29,66% di Antonis Samaras (Nuova democrazia). Uno dei punti fondamentali del programma elettorale di Alexis Tsipras è stato la richiesta di rinegoziazione del piano di austerity imposto alla Grecia dalla cosiddetta 'Troika'.
Nelle elezioni politiche del 25 gennaio, Syriza ha trionfato ottenendo il 36,34% dei voti e 149 seggi, seguito da Nuova Democrazia e Alba Dorata. Il partito di Tsipras non ha raggiunto però la maggioranza assoluta di 151 seggi in parlamento greco.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso