Ormai Celebri Spille 140731114706
CAOS 26 Gennaio Gen 2015 1952 26 gennaio 2015

M5s, 9 parlamentari annunciano l'addio

Indetta una conferenza stampa per ufficializzare la decisione il 27 gennaio.

  • ...

Le ormai celebri spille del Movimento 5 stelle.

Caos nel Movimento di Grillo.
Nuovi addii sono stati annunciati mentre il leader pentasellato e il guru Casaleggio provano a uscire dal cono d'ombra appellandosi ai parlamentari del Pd.
La questione dei nuovi abbandoni è però molto rilevante.
Per il 27 gennaio un gruppo di nove parlamentari del M5s ha indetto una conferenza stampa alla Camera dei deputati, prevista alle ore 10, per annunciare l'addio al Movimento di Grillo.
Lo scontento sarebbe dovuto al fatto di essere stati tenuti alla larga dalle decisioni sul Quirinale. Mugugni che in alcuni casi hanno dato la stura alla decisione a lungo meditata di lasciare il gruppo parlamentare.
I NOMI DEI FUORIUSCITI. I fuoriusciti, che passano al gruppo misto, sono tutti deputati: Mara Mucci, Walter Rizzetto, Tancredi Turco, Aris Prodani, Samuele Segoni, Eleonora Bechis, Marco Baldassarre, Sebastiano Barbanti, Gessica Rostellato.
PRONTA ASSEMBLEA. Sempre il 27 gennaio dovrebbe essere convocata un'assemblea congiunta di deputati e senatori anche se la convocazione non è stata per il momento formalizzata.
La riunione dovrebbe servire a condividere la posizione del M5s in vista del voto sul Quirinale.
Nella lettera inviata ai parlamentari dem Grillo e Casaleggio hanno scritto: «Fateci voi una rosa di nomi e noi la voteremo nei primi tre scrutini, i nomi proposti dai parlamentari del Pd saranno votati dagli iscritti al M5S on line nei prossimi giorni», si legge nella mail spedita dopo il nuovo niet alle offerte di Matteo Renzi.
FICO: «RENZI BLUFFA». Roberto Fico, compenente del super direttorio, attacca: «Non siamo noi che ci siamo tirati indietro ma Renzi che non dà i nomi per votare già dalla prima seduta, Il Pd sta bluffando: quello che ci offre è una procedura che non appartiene ad uno stato democratico».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso