Renzi 141028183202
TOTO-NOMI 27 Gennaio Gen 2015 1037 27 gennaio 2015

Quirinale, consultazioni Renzi-partiti

Accordo per un nome politico. Ma il Cav rimanda il suo vertice col premier. M5s, lasciano 10 dissidenti.

  • ...

Matteo Renzi.

Hanno preso il via le consultazioni tra il premier Matteo Renzi e i partiti per l'elezione del presidente della Repubblica.
Secondo quanto si è appreso, Renzi si sarebbe detto d'accordo sulla necessità di indicare per il Quirinale il nome di un politico, e non un tecnico.
PADOAN SI TIRA FUORI. Scendono così le quotazioni dell'attuale ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, il quale ha affermato: «È un onore essere considerato per questa carica, ma ho già tanto da fare al Tesoro».
Ma fonti del Nazareno hanno smentito le ricostruzioni del pensiero di Renzi, spiegando che non corrispondono alla realtà.
BERLUSCONI SALTA L'INCONTRO CON RENZI. Silvio Berlusconi ha invece deciso di non partecipare all'incontro del Nazareno. Il Cav ha scelto di mandare solo i suoi capigruppo di Camera e Senato, Renato Brunetta e Paolo Romani, perché vuole incontrare il premier da solo, il 28 gennaio, in un faccia a faccia decisivo.
PRIMI INCONTRI. Il 27 gennaio il premier, con la delegazione Pd, ha avuto i primi incontri con i rappresentanti di Per l'Italia, Centro Democratico e Scelta Civica.
Poi è stata la volta di Area Popolare, Misto e Maie, Autonomie, Lega Nord, Italia dei valori, Fratelli d'Italia e Alleanza nazionale.
CI SONO ANCHE GLI EX M5S. Seguono Gruppo grandi autonomie e libertà, Forza Italia (alle 19), Popolari per l'Italia, Sinistra ecologia e libertà. Anche gli ex parlamentari del Movimento 5 Stelle partecipano, alle 21, alle consultazioni.
ALFANO: SCHEDA BIANCA AI PRIMI TRE SCRUTINI. Intanto anche Area Popolare (Ncd-Udc) ha deciso di dare indicazione ai propri grandi elettori di votare scheda bianca nelle prime tre votazioni per il Quirinale. Lo ha detto, usando una metafora tennistica, il ministro dell'Interno Angelino Alfano: «Puntiamo al quarto o quinto scrutinio, all'ace alla quarta votazione, non al doppio fallo nella quinta».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso