Renzi 150126195544
RETROSCENA 30 Gennaio Gen 2015 0732 30 gennaio 2015

Renzi gela Berlusconi: «Avanti anche senza di te»

Telefonata del premier, che tira dritto sulla scelta di Mattarella. E mette in discussione il Nazareno.

  • ...

Matteo Renzi.

Questa volta lo strappo è sancito, ed è piuttosto grande. Dopo la decisione del Partito democratico di puntare su Sergio Mattarella per il Quirinale, Matteo Renzi ha telefonato a Berlusconi, e pare che i toni siano stati molto accesi.
Come riportato da Repubblica, che ha citato alcuni testimoni, Renzi ha puntato i piedi sulla scelta del candidato alla presidenza della Repubblica, sottolineando di voler tenere separata questa decisione da quelle relative alla legge elettorale.
«CI AVEVI PROMESSO AMATO». Berlusconi avrebbe attaccato il premier dicendo: «Ci avevi promesso Amato e non hai rispettato il patto». Ma la replica di Renzi non si è fatta attendere, e il presidente del Consiglio ha replicato: «Non è vero, tu pensavi di impormi il vostro candidato, ma io non ti ho mai promesso niente».
E qui l'ex cavaliere, con le spalle al muro, ha minacciato Renzi di mettere in discussione tutti gli accordi già presi.
RENZI PUNTA I PIEDI. In questo modo la situazione andrebbe a complicarsi, perché salterebbero gli equilibri per le riforme, e così il premier sarebbe esposto agli attacchi della minoranza Pd. Cosa che pare non aver comunque intimorito Renzi, che ha puntato i piedi e ha detto a Berlusconi: «Vado avanti anche senza di te».
A riavvicinarsi, alla fine, sarebbe stato propio Berlusconi, che prima di chiudere avrebbe detto: «Non c'è bisogno di rompere, aspetta. rivediamoci appena torno a Roma. Noi voteremo bianca anche al quarto scrutinio».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso